Stop alle riunioni inutili, che cos’è veramente indispensabile?

0
348
riunioni

Nell’ultimo anno molte cose sono cambiate, tra queste anche l’organizzazione a lavoro. Molte aziende prediligono lo smart working e in sede si va occasionalmente. Ma quello che è veramente aumentato è il numero di riunioni settimanali e di conseguenza annuali, troppe e a volte inutili. Quanto costa tutto questo eccesso? Ve ne parliamo in questo articolo.

Riunioni: quali sono i dati dell’indagine?

Spesso si pensa che facendo più riunioni si attiri l’attenzione del lavoratore, ma in realtà non c’è cosa più sbagliata di questo. Infatti secondo l’indagine Harvard Business Review del 2017  il dirigente medio passa in riunione ventitré ore a settimana, mentre negli anni Sessanta le riunioni occupavano meno dieci ore a settimana. Insomma una differenza enorme se si pensa al costo di esse. Ma a cosa in realtà facciamo riferimento? Soprattutto al fatto che il dipendente, essendo occupato con la riunione, non riesca a portare a termine il proprio lavoro e nella maggior parte dei casi rimane indietro. La ricerca afferma infatti che su centoottantadue manager, il 65% non riesce a concludere la giornata lavorativa, il 17% reputa le riunioni inefficienti.


Smart working: perché scegliere una sedia da gaming

Lo smart working

Con l’arrivo della pandemia, molte aziende sono state costrette ad iniziare un nuovo percorso, quello dello smart working. Un evento positivo o negativo? Entrambi, sicuramente perché i dipendenti risparmieranno il tempo relativo al viaggio di andata e ritorno, ma allo stesso tempo impiegheranno più tempo davanti al computer o al telefono tra riunioni e lavoro continuo.

Il problema e la soluzione

Tre caratteristiche tipiche delle delle cattive riunioni, secondo la Hbr, vanno riconosciute da lontano: sono troppo frequenti, posizionate nel momento sbagliato della giornata, condotte in modo inadeguato. Esistono soluzioni? Certamente. Innanzitutto le riunioni non dovrebbero durare più di quaranta minuti, in secondo luogo non è necessario prendere sempre la parola per dire la propria ma a volte basta solo ascoltare. Ogni call deve nascere con un obiettivo e si arriva puntuali anche in via telematica affinché tutto vado per il meglio e non si perda tempo.