Ritorno al Futuro: usciva nelle sale americane il 3 luglio del 1985

0
644

Ritorno al futuro è stata una delle trilogie più fortunate ed apprezzate degli anni ’80. Il 3 luglio 1985 nelle sale americane faceva il suo esordio il primo episodio. La prima pellicola diretta da Robert Zemeckis e interpretata da Michael J. Fox e Christopher Lloyd vinse il premio Oscar per il Miglior montaggio sonoro.

Trama

Iniziano così le avventure del diciassettenne Marty McFly, aspirante rockstar di un gruppo non troppo fortunato. Ad interrompere e a dare una svolta alla monotona vita di Marty, fatta di genitori e fratelli insoddisfatti, sarà il bizzarro Doc, Emmett Brown.

Doc e Marty

Doc è un personaggio eccentrico quanto geniale che è riuscito, modificando l’iconica macchina DeLorean, a costruire una vera macchina del tempo. Ovviamente questa epocale invenzione non sarà senza conseguenze: il plutonio sottratto da Doc alla Libia scatenerà l’azione di un commando terroristico. Marty riuscirà a fuggire all’attacco grazie alla DeLorean finendo tuttavia nel 1955.

Negli anni ’50 Marty incontrerà i suoi giovani genitori e il giovane Doc che, superando lo sgomento, deciderà di aiutarlo. A causa dell’assenza del plutonio, i due decidono di sfruttare la potenza di un fulmine che sarebbe caduto sulla torre dell’orologio di lì a una settimana per far ripartire la macchina e compiere cosi il ritorno al futuro di Marty. Il ragazzo sfrutterà questo tempo per rimediare agli errori e far innamorare nuovamente, o per la prima volta, i suoi genitori.

Dopo una serie di eventi Marty riesce a far riscattare suo padre contro il bullo Biff e ad appianare la situazione tra i suoi futuri genitori. Poco prima del suo ritorno nel futuro, Marty consegna a Doc una lettera dove gli rivelerà la sua morte per mano terroristica nel 1985. Tornato nel futuro, o meglio nel suo presente, Marty scoprirà che Doc aveva letto la lettera riuscendo così a salvarsi dagli assassini e il corso degli eventi da lui cambiato nel passato aveva fatto si che i genitori e i fratelli avessero una vita di successo.

Tutto sembra essersi concluso per il meglio se non fosse per l’arrivo di Doc che convince Marty a viaggiare nuovamente, questa volta nel futuro.

Ritorno al futuro ha ripreso una delle tematiche più affascinanti per l’uomo: il viaggio nel tempo. Sebbene la teoria che tornare indietro nel passato possa modificare la linea temporale del futuro sia stata una chiave di lettura particolarmente discussa tra i più appassionati (anche gli Avengers arrivano a dibatterne in Endgame), la pellicola resta comunque un cult imperdibile.

Commenti