Riqualificazione: Taranto apre le porte a un nuovo progetto

0
545
Riqualificazione: Taranto apre le porte a un nuovo progetto

Riqualificazione per la parte vecchia della città di Taranto. Si aprono le porte alla possibilità di acquistare un’immobile al prezzo simbolico di un euro.

Riqualificazione: Taranto si candida al progetto?

Chiese rupestri romaniche e gotiche, cattedrali barocche, palazzi rinascimentali, torri medioevali, ma anche installazioni liberty e neoclassiche. Di cosa stiamo parlando? Tutto questo è Taranto, capoluogo di provincia della straordinaria regione Puglia. Una splendida città contornata in ogni suo angolo, anche il più remoto, dall’arte. Affacciata direttamente sul formidabile blu del Mar Ionio, la città apre le porte a un nuovo progetto di riqualificazione. Si punta, infatti, a ripopolare la parte vecchia della città. L’obbiettivo è quello di vendere una selezione d’immobili già presenti al prezzo simbolico di un euro. Ad assegnare le abitazioni dislocate nella parte più antica di Taranto sarà un bando. Le ultime sei che si sono aggiunte alla vendita, per esempio, sono collocate nei pressi di Piazza Fontana. Bagnata dal Mare Piccolo sul lato Est e dal Mar Ionio sul lato Ovest. L’idea, fortemente voluta e sostenuta dal sindaco ha attirato anche investitori dall’estero.


Un comiziante d’amore: Pier Paolo Pasolini oltre la paura e lo scandalo


Taranto ricordata da Pier Paolo Pasolini

L’iniziativa di riqualificare la parte della Città Vecchia, con l’intento di ripopolarla aprendo nuove attività economiche, ha molto soddisfatto anche l’assessore al patrimonio. Taranto è una città splendida che affaccia direttamente sul mare. Ricca d’arte e di storia. Viene citata, anche da Pier Paolo Pasolini nella sua poesia “La lunga strada di sabbia”. “Taranto è una città perfetta. Viverci è come vivere all’interno di una conchiglia,di un’ostrica aperta. Qui Taranto nuova, là, gremita, Taranto Vecchia, intorno i due mari, e i lungomari.“. E allora cosa state aspettando? Cogliete al volo l’occasione di riscoprire la bellezza formidabile di quest’angolo di mondo. E magari vi ci trasferirete, accorgendovi di non poterne più fare a meno.