Riorganizzazione nazionale e regionale del movimento 5 stelle

0
677

 – L’assemblea del movimento 5 stelle si apre con tristezza  e nel nome di Noemi, la  bambina barbaramente colpita da un proiettile vagante, mentre passeggiava con il nonno a Napoli.

  Insieme ad attivisti e portavoce il Movimento  5 Stelle  guarda al futuro con una nuova organizzazione chiamando  a raccolta con diverse assemblee regionali tutti coloro che hanno a cuore la sua storia e le sue battaglie e per scrivere insieme una nuova pagina.

L’appuntamento in Campania presso l’Hotel Ramada  a Napoli,  aperto a tutti i rappresentanti locali con il  fine di raccogliere  proposte e riflessioni si è svolto con la freschezza e l’ entusiasmo tipico di un movimento giovane al vertice della sua popolarità e si percepisce  immediatamente che tra il partito 5 stelle e il suo popolo non c’è distanza ma condivisione, un partito con una gestione molto complessa che ha il dovere e l’obbligo di rimanere all’altezza degli ideali che lo contraddistinguono. Sembrerebbe e si auspica  svanita a tutti i livelli la consueta ostilità tra i giornalisti e il movimento penta stellato. Il senatore Vaccaro e
l’organizzatore dell’evento,onorevole Andrea Caso , si sono resi immediatamente disponibili a rilasciare interviste e ad intrattenere i giornalisti in sala per seguire   l’assemblea  che si è svolta sui  quattro temi fissati dal ministro   Luigi Di Maio:

• Organizzazione nazionale e locale del movimento;

• Rapporti con liste civiche sui territori;

• Nuove regole per i consiglieri comunali;

• Temi relativi alle votazioni su Rousseau.

Commenti