Rifiuta di offrire un drink e viene preso a calci e pugni in faccia

0
244
drink

Violenta aggressione per il rifiuto di offrire un drink: due giovani denunciati a Monza. Gli agenti della Squadra Volante della Questura Monza e della Brianza sono intervenuti nella notte tra sabato e domenica 19 settembre nel centro cittadino per una violenta aggressione ai danni di un minorenne per motivi banali.

Due gli aggressori, anche loro molto giovani, che avvicinavano la vittima chiedendogli di offrire loro un drink o di lasciarli bere dal suo bicchiere. Al rifiuto del ragazzo i due alzavano i toni minacciandolo e spintonandolo. Lui reagiva lanciandogli il liquido rimasto nel bicchiere e veniva subito colpito prima da un pugno al volto che lo faceva rovinare a terra, quindi da calci alla testa mentre lui era ancora a terra. Un calcio lo attingeva al volto ed uno dei due aggressori diceva all’altro che stavano esagerando e che dovevano scappare via.

Arrestato uomo ricercato in Olanda per rapina: arrestato a Monza

Aggrediscono e scippano donne a Seveso in Monza Brianza

Desio (Monza) – Ancora una maxi rissa organizzata in Brianza (Video)

I fatti venivano ricostruiti mediante le testimonianze raccolte dagli agenti che identificavano gli amici della vittima mentre veniva trasportata in pronto soccorso da una ambulanza. I poliziotti, nel raccogliere informazioni, notavano la presenza di telecamere di videosorveglianza e ne acquisivano le immagini. Questa attività, unita alla conoscenza del territorio, si rivelava decisiva in quanto le stesse immagini consentivano di identificare e rintracciare i due aggressori. I due, un italiano ed un egiziano di 16 e 17 anni residenti a Lissone, sono stati condotti in Questura e segnalati all’Autorità giudiziaria, prima di essere affidati ai genitori.