Riepilogo della partita Inghilterra-Italia: punteggio, risultati, momenti salienti

0
386
Diritti tv Serie A

La nazionale italiana di calcio conserva ancora una possibilità di vincere nel girone. Il 23 settembre le squadre di Italia e Inghilterra si sono battute per la sopravvivenza nella Divisione A della fase a gironi della Nations League. La squadra italiana era in terza posizione del girone con 5 punti, mentre gli inglesi erano all’ultima posizione con soli 2 punti. Anche Germania e Ungheria giocavano tra di loro nel girone e la cosa più sorprendente è che è stata l’Ungheria a conquistare il primo posto nel girone contro questi titani del calcio.

Capo allenatore della Nazionale italiana di calcio Roberto Mancini non ha ancora finito di sperimentare la composizione della squadra. L’allenatore sta facendo questo passo consapevolmente, visto che la Squadra Azzurra salterà il Mondiale 2022, e l’allenatore sta cercando di trovare un equilibrio nel gioco della sua squadra per il futuro, motivo per cui rimescola la rosa alla ricerca dei mix ideali in futuro. A sua volta, la squadra inglese di questa Nations League si sta preparando per l’imminente Coppa del Mondo 2020 in Qatar. Secondo il posto in classifica, gli assistiti di Garett Southgate non hanno quasi alcuna possibilità ai Mondiali. Ma vale la pena notare che gli inglesi non sono arrivati alla partita di Milano al completo, poiché il centrocampista Kalvin Phillips e il portiere Jordan Pickford hanno saltato la partita a causa di infortuni.

Nonostante i migliori sforzi dei Tre Leoni, l’Inghilterra ha perso per un soffio contro l’Italia ed è stata retrocessa in anticipo nella Divisione B della Nations League. L’unico gol della partita è stato segnato da Giacomo Raspadori.

Formazioni delle squadre per la partita

Italia (3-5-2)

Capo allenatore è Roberto Mancini.

No. 1 D. Donnarumma.

No.4 R. Toloi.

No. 19 L. Bonucci (C).

No. 15 F. Acerbi.

No. 2 D. Di Lorenzo.

No. 18 N. Barrela.

No. 8 Jorginho.

No. 16 B. Cristante.

No. 3 F. Dimarco.

No. 9 D. Scamacca.

No. 10 D. Raspadori.

Inghilterra (3-4-3)

Allenatore: Garrett Southgate.

No. 1 N. Pope.

No. 2 K. Walker. 

No. 5 E. Dyer.

No. 6 H. Maguire.

No. 3 R. James.

No. 8 D. Bellingham.

No. 4 D. Rice.

No. 7 B. Saka.

No. 11 F. Foden.

No. 9 H. Kane (K).

No. 10 R. Sterling.

La Squadra Azzurra ha iniziato il match abbastanza forte, non lasciando respirare gli inglesi. Gli assistiti di Mancini hanno giocato secondo lo schema 3-5-2 e hanno utilizzato alta pressione aggressiva. Questa tattica ha dato i suoi frutti quando l’Inghilterra ha iniziato a commettere gli errori e ha persino perso la palla nella propria metà campo. Successivamente, le statistiche del primo tempo mostreranno quanto bene ha funzionato la tattica italiana, sono stati in grado di prendere palla 13 volte, mentre i Tre Leoni hanno realizzato solo 3 contrasti. Dopo aver intercettato con successo la palla, gli italiani hanno provato a spostarla in avanti e a passare in avanti. Tali momenti sembravano molto belli per gli standard del calcio.

Da segnalare la buona e sicura partita del terzino nerazzurro Federico Dimarco. Le sue azioni attive hanno aiutato a muovere bene la palla sul lato del campo avversario. Solo nel primo tempo Dimarco ha effettuato 29 tocchi e ha fatto 2 cross precisi su 6. Con questo finiscono i vantaggi di un tale piano di gioco di Roberto Mancini. L’alta pressione ha regalato agli italiani un paio di occasioni per Gianluca Scamacca, ma in generale gli attacchi hanno stati soffocati, in quanto hanno raccolto azioni non standard che potrebbero sorprendere gli inglesi.

Non solo l’Italia, l’Inghilterra nell’attacco non ha impressionato. Sì, nessuno li criticherà per un gioco contenuto e accurato, ma Tre Leoni non hanno mostrato nulla di buono. Ma comunque è stata la partita contenuta da parte degli inglesi a portare in ripresa a 5 tiri in porta della Squadra Azzurra, mentre gli italiani hanno inflitto solo 4 tiri. Entrambe le squadre sono riuscite a centrare il bersaglio solo una volta. La cosa più interessante è che Harry Maguire, rimasto senza allenamento al Manchester United, poteva aprire il conteggio dei gol nella partita. Maguire realizza un tiro pericoloso nell’area di Donnarumma dopo un calcio piazzato. A proposito, neanche Harry Kane non ha convinto nell’attacco, l’attaccante mancava di precisione nell’implementazione dei momenti.

Dopo la pausa, le squadre hanno iniziato a muovere la palla più attivamente e creare occasioni. Gli italiani si resero conto che la loro pressione stava dando i loro frutti e iniziarono a fare ancora più pressione sull’avversario, il che diede agli inglesi ulteriore spazio, che trasformarono in contrattacchi. In uno di questi episodi, Dimarco ha perso il pallone, di cui ha si è approfittato Raheem Streling, a seguito del quale, a costo di un cartellino giallo, è stato costretto a fermare il capitano della Nazionale italiana, Leonardo Bonucci. Nell’altro, Rafael Toloi e Hary Kane si sono scontrati, a seguito del quale il capitano dei Tre Leoni ha ricevuto un taglio al labbro.

Al 68′ del match la Squadra Azzurra ha segnato un gol. È stato un momento piuttosto interessante. Bonucci ha mostrato classe nel movimento della palla, come per un difensore, ha tagliato un ottimo passaggio a Giacomo Raspadori, che ha fatto un’ottima ricezione. In questo momento si è distinto Kyle Walker, il difensore inglese, che non ha bloccato né la ricezione del pallone né un tiro in autogol. Nick Pope ha mancato la palla in rete.

Dopodiché, la squadra inglese ha avuto difficoltà a tornare in gioco. È stato molto difficile andare all’attacco, poiché gli italiani hanno continuato a fare pressione. Al 77′ la squadra di Southgate ha avuto l’occasione di pareggiare, ma Donnarumma ha mostrato una grande partita e ha parato due tiri consecutivi del capitano inglese Kane. I padroni di casa hanno avuto un’altra occasione per sfondare le porte dell’Inghilterra al termine della partita, ma Dimarco ha colpito il palo.

In generale, la partita è andata bene per l’Italia, poiché la vittoria ha dato alla squadra l’opportunità di competere per il primo posto nel girone della Nations League. Per farlo, la Squadra Azzurra dovrà battere in trasferta l’Ungheria. Invece, l’Inghilterra è volata fuori dai gruppi d’élite della Nations League. Il che è molto preoccupante per tutti i tifosi della squadra, dal momento che non manca molto all’inizio del Mondiale 2022.

Puoi guardare tutte le partite della Nations League, così come le altre partite delle nazionali di calcio di Inghilterra e Italia su %Domain% senza registrarti online. Risultati online attuali delle partite di calcio di oggi sarà disponibile  in un paio di click. Risultati, statistiche, formazioni e ancora più dati ti aiuteranno a stare al passo con tutti gli eventi del mondo del calcio.