Rientro a scuola: da oggi 8 studenti su 10 in classe

E' ripartita la scuola. Da oggi 8 alunni su 10 in presenza in classe.

0
296
Rientro a scuola

Rientro a scuola. Da oggi 8 studenti su 10 sono tornati in presenza. Mentre dal 26 di aprile si passerà al 100%. In tutte le scuole di ogni ordine e grado. In zona gialla e arancione. Ad eccezione di quelli in zona rossa. Ma sarà possibile rispettare il distanziamento?

Sarà possibile il rientro a scuola in sicurezza?

Ormai ci siamo! Il rientro in classe per tutti è imminente. Dopo mesi in cui la scuola è stata vissuta nella nuova dimensione multimediale, bambini e ragazzi stanno per rientrare tra i banchi dei loro istituti. Ma molti di loro sono irrequieti e preoccupati. E la domanda che ci si pone è: sarà possibile rispettare il distanziamento? O meglio. Sarà possibile il distanziamento sui mezzi di trasporto? E ancora. A un mese circa, dalla chiusura dell’anno scolastico era proprio necessario il rientro massiccio in aula? Dunque la scuola riapre. Ma non è pronta a ripartire. Se consideriamo le classi sovraffollate e i trasporti incapienti.


Leggi anche – Dadone: manca il rapporto tra scuola e mondo del lavoro


Scuola fino a Luglio? I sindacati sul piede di guerra.


Trasporti e aule pollaio: il vero problema

La questione non è la riapertura. Ma i trasporti e le classi pollaio. Problemi, questi, che non sono mai stati presi in considerazione. Se pensiamo che all’interno degli istituti le misure di sicurezza sono mantenute e sono rispettate tutte le misure di contenimento stabilite dal Comitato tecnico scientifico. Il problema si pone invece, all’esterno. I mezzi pubblici saranno in grado di assorbire in maniera funzionale tutti gli studenti? E se gli assembramenti sono vietati all’esterno e nelle piazze della città, lo sono anche sui mezzi di trasporto? Domande che fino ad oggi non hanno mai trovato risposta. E soprattutto una soluzione.

Commenti