Ribaltone dalla Siberia sarebbe uno shock

0
208
Ribaltone dalla Siberia

Un Ribaltone meteo dalla SIBERIA. Sarebbe uno shock Siberia on air Domanda: il gelo siberiano potrebbe arrivare in Europa? Risposta: sì. 

Troppo facile, direbbe qualcuno. Invece no, di facile non c’è nulla, soprattutto quando si parla di condizioni meteo climatiche insolite. E il ribaltone dalla siberia e uno shock. L’aria gelida proveniente dalle steppe asiatiche deve percorrere migliaia di chilometri in direzione ovest, a quel punto potrebbe irrompere in Europa ed espandersi sul Mediterraneo. Affinché ciò possa realizzarsi abbiamo bisogno di tutta una serie di tasselli che s’incastrino alla perfezione. In primis, ovviamente, c’è necessità di un possente Anticiclone russo-siberiano, capace di espandersi oltre gli Urali.

Non basterebbe. Affinché possa pilotare l’aria gelida su di noi dobbiamo affidarci al ponte anticiclonico. Significa che l’Alta delle Azzorre dovrebbe puntare in direzione nordest, congiungendosi con l’omonimo siberiano. Anche in quel caso non è detto che il gelo giunga in Italia, dipenderebbe evidentemente dal posizionamento del blocco anticiclonico e dalla conseguente traiettoria dell’irruzione. Non basterebbe. Affinché possa pilotare l’aria gelida su di noi dobbiamo affidarci al ponte anticiclonico.

Maxi nevicata di Capodanno in Arabia Saudita

Gelo o forse no: c’è tutto gennaio le sorprese non finiranno

 Significa che l’Alta delle Azzorre dovrebbe puntare in direzione nordest, congiungendosi con l’omonimo siberiano. Anche in quel caso non è detto che il gelo giunga in Italia, dipenderebbe evidentemente dal posizionamento del blocco anticiclonico e dalla conseguente traiettoria dell’irruzione. Capite bene che affinché si realizzi un simile scenario devono incastrarsi tutta una serie di tasselli. Non è un caso, quindi, se le ondate di gelo siberiane rappresentano un evento raro.

In passato succedeva più spesso, diciamo che almeno una volta per Inverno se ne parlava. Poi, complici tutta una serie di elementi climatici – in primis il riscaldamento globale – la situazione è cambiata. L’Anticiclone russo-siberiano manifesta difficoltà sia nello sviluppo sia nell’espansione in direzione ovest. Problemi che abbiamo visto smorzarsi soltanto in parte negli ultimi anni, ma non è bastato a far sì che l’aria gelida potesse affluire sul Mediterraneo. Chissà, magari questo sarà l’anno buono e se così fosse fidatevi, sarebbe un ribaltone meteo fragoroso. Quando potrebbe accadere? A cavallo tra l’ultima decade di gennaio e la prima metà di febbraio.

Fonte: Meteo Giornale