Riace (Reggio Calabria) – Decade il sindaco leghista Antonio Trifoli. Non era eleggibile

0
159

Non poteva candidarsi perché vigile urbano nello stesso Comune di Riace.

Il Tribunale di Locri ha dichiarato decaduto il sindaco di Riace Antonio Trifoliperché non era eleggibile. Lo scorso 26 maggio ha vinto le elezioni promettendo trasparenza e legalità, ma a non essere legittima era proprio la sua candidatura. 

Trifoli, infatti, era vigile urbano proprio per il Comune di Riace e secondo il Tuel non poteva candidarsi nello stesso Comune in cui ha svolto le sue mansioni, inoltre come dipendente a tempo determinato non aveva diritto a chiedere l’aspettativa non retribuita per motivi elettorali. Sono regole che valgono per tutti e di cui doveva essere a conoscenza. 

Trifoli ha provato a far valere la propria condizione di ex Lsu-Lpu, ossia lavoratore a carico della Regione, ma i giudici, in una sentenza di dodici pagine, hanno spiegato:

“È netto lo spartiacque tra la condizione giuridica del lavoratore L.S.U. ed L.P.U. e colui il quale, nell’ambito di tale procedura occupazionale, viene stabilizzato con contratto a tempo determinato, come quello stipulato tra il Comune di Riace e il signor Trifoli”

Questo significa, dunque, che Trifoli era da considerarsi un dipendente a tempo determinato del Comune di Riace e dunque non poteva essere eletto. Ora, questa sentenza non è subito esecutiva, dovrebbe prima svolgersi l’appello, ma poiché anche la Prefettura si è costituita in giudizio contro Trifoli, basandosi su un parere del Ministero dell’Interno che lo definiva incandidabile, adesso potrebbe anche procedere subito con il commissariamento.

Il Tribunale di Locri ha dunque accolto i ricorsi presentati dall’ex candidata sindaco Maria Spanò e da un gruppo di cittadini. Intanto l’ex sindaco Mimmo Lucano ha commentato:

“Io ho accettato l’esito politico delle elezioni, per cui non mi sono interessato a queste vicende legali. La battaglia vera per me rimane sul piano della costruzione di un’alternativa concreta nella società. Da quello che abbiamo visto in questi mesi, la loro impostazione è diametralmente opposta alla nostra”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here