Renzi stravince alle primarie del Pd

Matteo Renzi rieletto alla guida del Pd con il 70 per cento dei consensi. "Non una rivincita, ma un nuovo inizio".

0
461

Matteo Renzi trionfa alle primarie del Pd.

Secondo i dati ufficiosi comunicati dall’Organizzazione del Partito democratico, che sta ancora acquisendo i verbali, i votanti sono stati 1.848.658. Renzi ha conquistato il 70,01% dei voti (1.283.389 preferenze); lo seguono Andrea Orlando con il 19,50% (357.526) e Michele Emiliano con il 10,49% (192.219). Il totale delle schede bianche e nulle si aggira intorno al numero di 15.524.

Renzi commenta così la vittoria:Il congresso segna l’inizio di una pagina nuova, non è al rivincita o il secondo tempo della solita partita” . Il vincitore prosegue poi ringraziando i suoi avversari: ”Grazie alla straordinaria passione con cui Emiliano ha posto alcuni temi a iniziare dal Sud, assolutamente prioritario per il Paese. E alla forza con cui Orlando ha insistito sulla necessità di unire il partito e il Paese. Abbiamo bisogno di imparare dalle altre mozioni e lo faremo”. L’ex premier si rivolge anche all’Europa: “A Bruxelles chiediamo un cambiamento vero, non ne possiamo più di un’ Ue che non incrocia i desideri più belli di chi vuole l’ideale europeo. Non siamo contro l’Ue, ne vogliamo una diversa, l’alternativa a populismo è il popolo”.

Il governatore della Regione Puglia Emiliano si congratula con Renzi: “Ho telefonato poco fa a Renzi per fargli le congratulazioni, ma il nostro risultato è stato straordinario. Prima la nostra mozione, Fronte Democratico, non aveva strutture organizzate di alcun tipo”.
Anche il Ministro Orlando commenta il risultato delle primarie in conferenza stampa presso il suo comitato: “Mi congratulo con Renzi per la vittoria molto ampia. Ora dobbiamo ricostruire un patto con gli italiani su basi diverse, in particolare con quei pezzi di società più distanti dalla nostra proposta politica, e che spesso sono i settori popolari della società italiana”.

Parole di sostegno a Renzi sono arrivate durante le votazioni dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, che ha telefonato al suo predecessore mentre era in viaggio pre la visita in Kuwait. Il Ministro dei Beni culturali Dario Franceschini definisce l’esito delle consultazioni un “grandissimo risultato per Matteo e per il Pd”. Non condivide lo stesso entusiasmo Gianni Cuperlo, sostenitore di Andrea Orlando: “Resto nel Pd ma Renzi cambi atteggiamento”

Scambio di complimenti e incoraggiamenti su Twitter tra Matteo Renzi e il candidato alle presidenziali francesi Emmanuel Macron. “Bravo a @matteorenzi ‘in cammino/en marche’ funziona. Insieme, cerchiamo di cambiare l’Europa con tutti i progressisti”. Il neo eletto segretario Pd rispondendo al candidato all’Eliseo scrivendo in francese: “Grazie, caro Emmanuel. Viva la Francia, viva l’Europa (che cambieremo insieme) #enmarche #incammino”.

Commenti