Regali a distanza: una soluzione per un Natale smart

0
809
regali a distanza amazon

In questa epoca storica, tutti noi abbiamo cambiato le nostre abitudini. Per il vicino Natale ci aspetta una grande novità rispetto ai dettami della nostra tradizione. La consegna dei regali muterà, ancora non è definito se nel periodo natalizio potremmo muoverci facilmente per andare a trovare gli amici e i parenti. Consegnando loro il regalo di Natale desiderato. In prospettiva di tale possibilità dovremo essere pronti a rispettare le regole di distanziamento e i dettami per preservare la nostra salute. In caso contrario, e non, c’è una opportunità che potrebbe risolvere i nostri problemi: i regali a distanza.

Qual’è l’alternativa per vivere un Natale sereno?

I regali a distanza sono la soluzione. Ancora non siamo al sicuro dalla pandemia che ha colpito tutto il globo. Nel periodo natalizio non sappiamo quali e quanti spostamenti potremo effettuare. Ma una cosa è sicura. Lo shopping natalizio farà esultare tutte quelle compagnie e negozi che lavorano per mezzo di acquisti online.

Perchè lo shopping online?

Come abbiamo notato durante il primo lock-down, in Italia, sono aumentati gli acquisti di prodotti online in modo esponenziale. La festa che si avvicina, la fiera del consumismo per antonomasia, potrebbe far lievitare ulteriormente le spese via web. Inoltre le possibilità che offrono i siti, riguardo alla consegna a domicilio in veste di regalo sono infinite. Soprattutto ci sono varie idee di regalo di cui si può approfittare. Dai semplici libri o vestiti, si passa dalle piante ai prodotti dolciari tipici, dalle idee solidali ai cofanetti di viaggio per quando ci si potrà di nuovo muovere.

Boom di acquisti online

Il sito di acquisti online più famoso è sicuramente Amazon. Il colosso grazie alla pandemia ha visto impennarsi il numero di vendite di online. Solo nel trimestre aprile-giugno, Amazon ha segnalato profitti per 5,2 miliardi di dollari, un aumento del 40% rispetto ai mesi precedenti. Anche il valore in borsa è raddoppiato, il patrimonio personale di Jeff Bezos è arrivato a 190 miliardi di dollari, un dato importante e strettamente legato al fatto che Bezos è l’uomo più ricco del mondo.

Anche in Italia regali a distanza

In Italia, il lockdown ha avuto effetti ancora più dirompenti sugli acquisti online. Nel pieno dell’emergenza, nella settimana del tra il 23 e il 29 marzo, le vendite per i prodotti di largo consumo sono aumentate del 162,1 % rispetto all’anno precedente. Il record si è registrato nella settimana di Pasqua, in cui si è verificato un aumento del 178,1% della spesa online rispetto all’anno precedente. Nel picco, la quota della componente online sulla domanda complessiva dei beni di largo consumo in Italia è arrivata sino al 20%, creando problemi evidenti sul lato dell’offerta, con conseguenti diffusi ritardi nelle consegne. Il problema italiano, in effetti, consiste principalmente nell’assenza di una catena distributiva online made in Italy. Gli ordini si sono concentrati su poche piattaforme quali Amazon, Ebay per le vendite al dettaglio o Esselunga o Conad nel comparto alimentare. Alla fine dell’emergenza sanitaria sarà perciò imprescindibile una profonda trasformazione e ristrutturazione della catena di distribuzione italiana

La soluzione dei regali a distanza

Naturalmente, l’aumento degli acquisti online non è in grado di sopperire al crollo delle vendite tramite canali fisici. Non a caso il lockdown, tra le sue conseguenze, ha aumentato sensibilmente il numero di aziende che hanno aperto un canale online per poter mantenere un accesso al mercato e rimanere operative. McKinsey prevede che, dopo la crisi sanitaria, vi sarà uno spostamento strutturale verso il canale online degli acquisti e ciò sarebbe dovuto ad alcuni fattori principali. In particolare, la nuova tendenza di consumo si spiegherebbe nella comodità del servizio, nella semplicità degli ordini, nel risparmio di tempo da dedicare ad altri aspetti della vita quotidiana e nella volontà di evitare luoghi di acquisto fisici eccessivamente affollati, soprattutto a Natale. Perciò quella dei regali a distanza è un’ottima soluzione.