Referendum – Rinviato voto sul taglio dei parlamentari

Referendum per il taglio dei parlamentari ufficialmente rinviato per colpa del Coronavirus.

0
235
rinviato referendum

Oggi il Governo ha deciso in via ufficiale il rinvio a data da definire del referendum per il taglio dei parlamentari che era previsto per domenica 29 marzo 2020.

Il rinvio è dovuto all’emergenza Coronavirus che sta in questo periodo interessando il Paese.

Le ipotesi della data

Ancora quindi non si sa quando si terrà il referendum, che al momento resta sospesa. Alcuni chiedono uno slittamento di poche settimane, cercando di far coincidere la data del referendum a quella delle elezioni regionali. Ipotesi a cui si oppone Forza Italia.

“Prima hanno cercato di impedire lo svolgimento del referendum, poi hanno cercato di silenziarlo, ora cercano di falsarne il risultato. È inaccettabile. Si vota solo in cinque regioni e il risultato sarebbe falsato a livello territoriale” è stato il commentato il senatore Andrea Cangini.

Le motivazioni del rinvio del referendum

Dopo la decisione di ieri presa dal Governo con a chiusura delle scuole e la richista di evitare assembramenti di persone, l’esecutivo ha deciso per il rinvio del referendum.

I problemi sarebbero sorti anche a livello promozionale. Non sarebbe infatti possibile portare avanti una campagna referendaria sul territorio che richiederebbe incontri pubblici, eventi e comizi.

Commenti