Reattore di Chernobyl: è allarme per il risveglio del “mostro”

E' allarme per il reattore di Chernobyl. Le reazioni di fissione nucleare sono riprese.

0
575
Reattore di chernobyl

L’allarme nucleare è di nuovo scattato. Dopo 35 anni dall’esplosione nella centrale nucleare, è ripresa la fissione nel reattore di Chernobyl. Proprio all’interno del “sarcofago” di cemento e acciaio in cui è contenuto. La sua ricaduta radiattiva è una minaccia invisibile, ma verosimile. E’ quanto si apprende da fonti governative ucraine.

Reattore di Chernobyl: pericolo imminente?

Era il 26 Aprile del 1986 quando ci fu l’incidente nucleare di Chernobyl. Un disastro senza precedenti. Che diffuse una nube radioattiva su vaste parti dell’Unione Sovietica. Oggi territori di Bielorussia, Ucraina e Russia. Colpendo pure l’Europa occidentale. Quasi 8,4 milioni di persone furono esposte alle radiazioni. Patendo conseguenze anche molto gravi. E i cui effetti sono ancora oggi tangibili. Dunque a distanza di 35 anni dal peggior incidente nucleare della storia, le masse di uranio sepolte all’interno del reattore di Chernobyl hanno ripreso la fissione nucleare. Come “tizzoni di una brace”. E gli scienziati non escludono un possibile incidente. Anche se non nella stessa misura della catastrofe dell’86.


Leggi anche – Scorie radioattive: pubblicata la lista delle aree idonee


I disastri dell’incidente

La tragedia di Chernobyl, insieme all’incidente di Fukushima del 2011, ha rappresentato una delle peggiori catastrofi nucleari della storia. Nonchè uno dei più grandi disastri ambientali del pianeta. In cui la quantità di materiale radioattivo rilasciato è stato 500 volte quello della bomba di Hiroshima, nel 1945. Con 130.000 persone evacuate dalle aree più prossime alla centrale. Pertanto tutta la zona circostante divenne un’enorme area fantasma. Ma gli effetti delle radiazioni nel corso degli anni sono ancora pesanti. Diversi studi hanno evidenziato che circa 270.000 futuri casi di cancro sono attribuibili agli effetti delle radiazioni. Chernobyl è il sinonimo del lato oscuro della vita moderna. Di come la tecnologia può fallire. E di quanto possano essere terribili le conseguenze.

Commenti