Re Abdallah era contrario agli Accordi di Abramo

0
287
Re Abdallah

Lo scorso aprile in Giordania si è verificato un tentato colpo di Stato. Secondo quanto riferito dal Washington Post, il motivo dietro al golpe sarebbe l’opposizione di re Abdallah agli Accordi di Abramo. Questo aveva fatto arrabbiare l’amministrazione Trump, in particolare il genero del presidente, Jared Kushner, autore degli Accordi.  

Si apre il processo contro gli artefici del tentato golpe in Giordania

Nei prossimi giorni si aprirà ufficialmente il procedimento contro i principali imputati del tentativo di colpo di Stato che ad aprile ha destabilizzato Amman. Gli imputati sono Bassem Awadallah, ex capo della Corte reale ed ex ministro delle Finanze, e Sherif Hassan Zaid, un lontano parente di re Abdallah. I due sono accusati di sedizione e di aver tentato di destabilizzare la monarchia. Non ci sarà invece tra gli imputati l’ex principe ereditario Hamza, fratellastro del re, ex principe ereditario, colui che secondo l’accusa avrebbe voluto prendere il posto del sovrano. Hamza è stato perdonato dopo un giuramento di sottomissione.

La Giordania era contraria agli Accordi di Abramo?

Nel processo sarà “presente” anche il Medio Oriente di Donald Trump e Jared Kushner. Secondo quanto riportato dal Washington Post, dietro al motivo del tentato colpo di Stato ci sarebbe l’opposizione del re Abdallah agli Accordi di Abramo. La disapprovazione del re alla normalizzazione dei rapporti tra Israele, gli Emirati Arabi Uniti e il Bahrein aveva di fatto inclinato i rapporti con l’amministrazione Trump. L’opposizione di Abdallah aveva fatto arrabbiare in particolare genero di Trump, Jared Kushner, autore degli Accordi di Abramo. La dura opposizione della Giordania rendeva impossibile all’Arabia Saudita di unirsi ufficialmente all’accordo, negando di fatto a Trump e Kushner il risultato più ambito. Così è cresciuta l’ostilità nei confronti di Abdallah.

Biden rialaccia i rapporti con re Abdallah

Ora alla Casa Bianca c’è Joe Biden e re Abdallah sarà il primo leader del Medio Oriente ad essere ricevuto a Washington. Questo evidenzia che l’amministrazione Biden vuole prendere le distanze dai piani di Trump e Kushner e che considera la Giordania un alleato importante.


Giordania: chi è il principe Hamza, l’autore del complotto contro il Re