Ravenna capitale Dantesca: “A riveder le stelle”

0
225

Ravenna, capitale Dantesca, si prepara per il settecentenario della morte del sommo Poeta. Sarà infatti Ravenna, in stretta collaborazione con la città di Firenze, la protagonista delle celebrazioni previste in tutt’Italia attraverso un programma culturale “Dante. Gli occhi della mente“. Una serie di progetti espositivi ed eventi in memoria del padre della lingua Italiana.

Ravenna capitale Dantesca celebra i 700 anni della sua morte: la somma bellezza?

Quando si parla di Dante si pensa immediatamente a Firenze. Ma se volessimo far visita alla sua tomba non sarebbe la meta giusta da raggiungere. È infatti Ravenna ad ospitarne i resti, nella Basilica di San Francesco. Città in cui morì nel 1321, e in cui trascorse i suoi ultimi anni ultimando l’opera che lo rese immortale: “La Divina Commedia”. “Dante. Gli occhi della mente” è il progetto ideato per celebrare i 700 anni dalla sua scomparsa. Il programma proporrà tre grandi mostre e un percorso espositivo in tema con l’anno Dantesco. La prima “Inclusa est flamma. Ravenna 1921: il Secentenario della morte di Dante” inaugurata lo scorso settembre nella Biblioteca Classense. Uno spazio di riflessione tra le celebrazioni di Ravenna 1921 e l’attuale progetto. La seconda verrà proposta a marzo presso la Chiesa di San Romualdo. “Le arti al tempo dell’esilio” volta a valorizzare il territorio e i luoghi cari al Poeta. Infine, la terza, “Un’epopea pop” sarà presentata al MAR, Museo d’Arte di Ravenna. Un viaggio attraverso la fortuna della figura di Dante nei secoli dai manoscritti trecenteschi ai videogiochi dei giorni nostri.


La Divina Commedia al Teatro Brancaccio


La divina commedia rivive sul web

In quest’epoca Covid si dovrà puntare anche sul supporto digitale. Sono infatti già disponibili online, sul sito degli Uffizi, gli 88 disegni del pittore Federico Zuccari che illustrano il Poema. Questi aprono la danza alle celebrazioni pubblicando sul sito la mostra virtuale “A riveder le stelle“.

Commenti