Rassegna Scrittorincittà: a Cuneo gli scrittori del momento

La rassegna torna a Cuneo da mercoledì 17 a domenica 21 novembre per la XXIII edizione con Christian Greco ed Evelina Christillin

0
215
Rassegna Scrittorincittà
Da mercoledì Cuneo accoglie gli scrittori dell'anno

La rassegna Scrittorincittà torna in modalità ibrida. Alcuni incontri saranno solo online, ma altri, si svolgeranno in presenza, diffusi in varie sedi di Cuneo, anche trasmessi in streaming.


Festival Scrittorincittà: tanti gli autori ospiti


Chi sono gli ospiti della rassegna Scrittorincittà?

Partecipano alla prima giornata saranno: ABL Amici delle biblioteche e della lettura, Chiara Alessi, Fabrizio Altieri. Saranno a Cuneo anche: Fabio Bacà, Pierdomenico Baccalario, Lorenzo Baglioni, Mohamed Ismail (Momo) Bayed, Elisa Binda, Elisa Binda. Massimo Birattari, Nicola Brunialti, Giuditta Campello, Lisa Capaccioli, Angela Cascio, Alberto Cavaglion, Evelina Christillin, Paolo Ciaberta. Sabina Colloredo, Claudio Cornelli, Simone D’Antonio, la Fanfara della Brigata Alpina Taurinense. Lorenza Fantoni, Giuseppe Ferrario, Amalia Ercoli Finzi, Elvina Finzi, Christian Greco, Pádraig Kenny, Enrico Marigonda. Gabriella Nobile, Simona Paravani-Mellinghoff, Giacomo Pellizzari, Mattia Perego, Paolo Pinzuti, Gian Piero Piretto. Paolo Proietti, Raissa Russi, Gabriele Scarafia, Irene Schiavetta, Giorgio Scianna, Lucia Scuderi, Guido Sgardoli, Daniela Silvestrin, Paolo Testa. Maurizio Torchio, Pietro Trabucchi, Giorgio Volpe, Angelo Vincenzo Zani, Cosetta Zanotti, Emanuela Zuccalà.

Musei e canzoni alla rassegna

Iniziativa di richiamo della XXIII edizione, il 17 novembre alle 17.30 al Teatro Toselli sarà “Il museo a due voci”. Christian Greco, Direttore del Museo Egizio, e Evelina Christillin, Presidente della Fondazione Museo delle antichità Egizie, spalancheranno le porte dei poli culturali. Li mostreranno come luoghi della creazione della memoria collettiva ma anche come spazi di inclusione e di costruzione di una cittadinanza attiva. Un dialogo a partire dal libro “Le memorie del futuro” a cui partecipa anche Marina Paglieri. Quest’anno le giornate di Scrittorincittà tornano a svolgersi come di consueto a teatro. Alle 21 al Teatro ToselliLorenzo Baglioni nello spettacolo Canzoni a teatro farà convivere la stand-up comedy di stampo americano e la comicità italiana, e toscana in particolare. Una tradizione che affonda le radici negli stornelli e nell’irriverenza. Accompagnato dai brani presentati anche al festival di Sanremo, Baglioni parlerà di vita quotidiana, piccole cose, Google e corteggiamento, Internet.

Gli incontri della prima giornata per le scuole

  • Amalia Ercoli Finzi ed Elvina Finzi  sono le autrici di “Oltre le stelle più lontane” e un posto lo hanno trovato, dove infilare ogni cosa: le pagine di un libro. Un dialogo tra madre e figlia, due storie che si susseguono e si intrecciano. Con loro Andrea Valente. Alle 9, online per le medie.
  • I luoghi della memoria sono intorno a noi, fanno parte di un fondale davanti al quale passiamo a volte incuranti. Conoscerli aiuta a capire il presente, a comprendere chi siamo partendo da chi eravamo, a ragionare su razzismo e intolleranza. Alberto Cavaglion ha scritto “Decontaminare le memorie” nelle sue ricerche dedicate a geografie, libri, sogni. Con lui Matteo Corradini. Alle 10 nella Sala San Giovanni e online per le superiori.
  • Qualche volta siamo noi a diventare mostri. Perché nel mondo c’è chi è mostro e c’è chi ha sempre saputo di esserlo, come Mirabelle. Lei con la sua strana famiglia. A scoprire per caso Rookhaven sono due orfani, ma la crepa che hanno creato attira anche il male. Pádraig Kenny presenta “I mostri di Rookhaven”, il suo terzo libro, definito da Eoin Colfer “un capolavoro”. Con lui anche Chiara Codecà. Alle 11, online, per la terza media e la prima e seconda superiore.

Incontri pomeridiani alla rassegna Scrittorincittà

  • Cosa ci fa un docente di cultura russa in giro per il pianeta? Assaggia. Però a modo suo. Tra un tuna melt di San Francisco e un’assiette de fromages francese, è difficile scegliere cosa sia meglio. Gian Piero Piretto con “Eggs Benedict a Manhattan. Ricette metropolitane di un professore poco ordinario” si avventura in un itinerario gastronomico che sa di mercati e fornelli. Là dove cibo e romanzo si confondono, e vince solo il gusto per le cose buone. Con lui Elio Parola. Alle 18 a Open Baladin.
  • Si può vivere in mondi diversi anche se si condivide la stessa città e le stesse strade. Mohamed è visto come diverso, Raissa è amata e protetta. Finché le due strade si incontrano e i due cominciano a percorrerne una nuova, insieme. Una storia che è due storie, raccontata da Raissa Russi e Mohamed Ismail (Momo) Bayed “Di mondi diversi e anime affini“. Li intervista la redazione di 1000miglia. Alle 18.30 in live streaming.

Altri incontri alla rassegna Scrittorincittà

  • Ogni oggetto che usiamo ha una storia che racconta con la sua forma, la materia e l’idea che lo ha fatto nascere. Chiara Alessi in “Tante care cose. Gli oggetti che ci hanno cambiato la vita” descrive elettrodomestici. Perché una forma non è mai a caso, come un sorriso; un materiale può fare la differenza, come uno sguardo. Un’idea può sollevare il mondo, come un racconto. Parla con Andrea Valente. Alle 18.30 in live streaming.
  • Pietro Trabucchi, autore di “Nelle tempeste del futuro“, è uno psicologo che da decenni si occupa di resilienza, motivazione e gestione dello stress. Mette a fuoco le qualità che dobbiamo allenare attraverso l’esempio di alcuni «superatleti». Con lui Raffaele Riba. Alle 18.30 in live streaming.
  • Fabio Bacà, “Nova”, e Maurizio Torchio, “L’invulnerabile altrove” raccontano storie sinuose e inquietanti sulla realtà. Libri che non sono soltanto due romanzi, ma due esperienze di “lettura”. Modera Giorgio Scianna. Alle 18.30 in live streaming.

Il programma è a cura di Stefania ChiaveroMatteo Corradini, Raffaele Riba, Giorgio Scianna, Andrea Valente.

Immagine da cartella stampa.