Rapine nella capitale la disperazione inizia a diffondersi

0
132

Da quando siamo tornati tutti in libertà, a Roma si sono verificati diverse rapine, l’ultima è stata resa pubblica soltanto ieri. Incomincia a dilagare la disperazione, forse perché inizia ad aumentare lo sconforto e la disoccupazione.

Una donna di 53 anni mentre si trovava in viale dell’Oceano Atlantico nel quartiere Eur, mentre passeggiava sul marciapiede ad un certo punto decide di attraversare la strada, improvvisamente è stata avvicinata alle spalle da un uomo in macchina che allungando un braccio dal finestrino le ha tirato la borsa. La donna dopo poco è stata soccorsa dai passanti, sopraggiunta poi la volante della polizia, la  cinquantatreenne di origini rumene, è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Sant’Eugenio, riportando lesioni al volto e in altre parti del corpo, non risulta in pericolo di vita.

Un altro caso si è verificato sempre giovedi’ ad Ostia, due giovani di età di 17 e 21 anni sono stati minacciati da un gruppo di giovani sudamericani che li hanno costretti a consegnare una catenina.

L’ultimo episodio di aggressione a scopo di rapina, si è verificato nei giorni scorsi sul trenino della stazione Termini che conduce a Pantano Borghese.

La vittima una signora di cinquanta anni che viaggiava a bordo del treno, è stata afferrata per il collo da due banditi presumibilmente stranieri, le hanno rubato il portafoglio e poi sono scappati abbandonando il treno.

Commenti