Ragusa – Ragazzina disabile violentata da un conoscente

0
242

La Squadra Mobile di Ragusa, su decisione del gip del tribunale ibleo, ha arrestato un 38enne di origine romena con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di un’ adolescente, sua parente, che frequentava spesso,affetta da disabilità fisica e mentale.

L’allarme era scattato allorquando, in aprile, la mamma dell’adolescente era stata costretta a portare la figlia al Pronto Soccorso dell’ospedale di Ragusa perché la ragazzina lamentava frequentemente forti dolori al ventre. Nonostante la disabilità fisica e il ritardo mentale, la ragazzina è risultata dagli esami dei medici del pronto soccorso e della ginecologa vittima di abuso sessuale e dunque hanno allertato immediatamente la Squadra mobile.

Sono dunque scattate le indagini, sono stati ascoltati in primis i genitori della piccola, i quali hanno contribuito a individuare il parente sospettato. E’ stata infine disposta l’audizione protetta della minorenne, avvenuta con le donne poliziotto e una psicologa nominata dalla Procura, e un pò alla volta, con le ricostruzioni e i propri ricordi, la ragazzina ha confermato l’identità del suo aguzzino. In effetti, nonostante i suoi deficit, durante il colloquio, è stata in grado di fornire i dettagli delle violenze, dando una versione di una gravità assoluta, volendo utilizzare le parole degli investigatori. L’uomo, approfittando delle menomazioni tanto fisiche che mentali della piccola parente, ha abusato in ogni modo della vittima rassicurandola persino che mai sarebbe rimasta incinta sottolineano dalla Squadra mobile.

Sulla base degli elementi forniti dalle testimonianze della vittima, risultata attendibile, il giudice ha accolto la richiesta della Procura, e gli agenti hanno raggiunto il 38enne nel Calatino dove è attualmente domiciliato, grazie alla collaborazione dei colleghi del commissariato di Caltagirone. L’uomo è stato arrestato nel momento in cui era di ritorno da una giornata di lavoro in campagna per la raccolta dell’uva.

L’accusa è di violenza sessuale su minorenne reiterata e aggravata dall’aver approfittato delle condizioni d’inferiorità psico-fisica della vittima.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here