Ragno tropicale: è successo al supermercato a Piazza Zama

0
269
Ragno tropicale

Un ragno tropicale, proveniente dal Sud America, è stato avvistato nella giornata di oggi all’interno di un supermercato di Roma, in zona Piazza Zama, ha viaggiato tra la frutta esotica

Ha viaggiato Oltreoceano Ragno tropicale nascosto tra la frutta esotica che a volte portiamo sulle nostre tavole e che proviene da lontano un esemplare di tarantola sudamericana che gironzolava all’interno dell’area scarico merci di un supermercato di Piazza Zama a Roma. A prelevarlo e portarlo in una teca il personale del Bioparco

Un grosso ragno tropicale originario del Sud America (Chromatopelma cyaneopubescens) è stato scoperto gironzolare all’interno di un supermercato di Piazza Zama a Roma, precisamente nell’area scarico merci. Da quanto si apprende la tarantola di colore arancione e blu ha fatto un lungo viaggio Oltreoceano, nascosta all’interno di una cassetta della frutta esotica. Un evento che può accadere, considerata la provenienza di alcune materie prime che a volte scegliamo di portare sulle nostre tavole, che arrivano da lontano, come in questo caso, dall’altra parte del mondo.

Il trasporto della frutta esotica ha purtroppo sottratto l’esemplare dal suo habitat naturale per ridurlo, inevitabilmente, in cattività. A dare supporto al supermercato sono stati gli agenti della polizia locale di Roma Capitale che, avvisati su segnalazione del Dipartimento benessere animali di Roma Capitale, hanno chiamato il Bioparco, chiedendo l’intervento di esperti.

Operazione “Camata”: arrestate 7 persone tra la Romania e l’Italia

Arrestato 50enne romano in flagranza dei reati di incendio e rapina

Aspirante suicida romano salvato dai Carabinieri

Tarantola sudamericana portata al Bioparco di Roma

Il personale del parco zoologico è arrivato sul posto e ha prelevato la tarantola, disponendone il trasporto verso la struttura, ed è stata inserita all’interno di un’apposita teca, che si trova all’interno del Rettilario. Il ragno era visibilmente indebolito, dopo aver affrontato il lungo viaggio, così il personale del parco si è adoperato per offrirgli l’assistenza necessaria e farlo rifocillare.

“Attenzione ai ragni ma non ucciderli”

Come si apprende dal Bioparco, questo genere di tarantola non è particolarmente pericolosa. Ragni nei confronti dei quali è necessario fare attenzione sono ad esempio i nostrani ragno violino, vedova nera o ragno vespa, potenzialmente pericolosi per l’uomo in caso di puntura, tuttavia è prezioso preservarli per la tutela e l’equilibrio degli ecosistemi. “La raccomandazione che ci sentiamo di dare alle persone – consigliano dal Bioparco – è quella di non mettere le mani tra sassi e cespugli, specialmente in campagna”.