Ragazza sparisce mentre fa jogging in Germania: la famiglia ” è vittima di una setta”

0
279
Ragazza sparisce

Ragazza sparisce mentre fa jogging in Germania: la famiglia ” è vittima di una setta”. La piccola è scomparsa nel weekend a Holzheim-Eppisburg, nel distretto di Dillingen.


Ragazza sparisce mentre fa jogging in Germania nel weekend a Holzheim-Eppisburg, nel distretto di Dillingen, in Baviera e non è più tornata a casa. I familiari affidatari sono convinti che sia stata rapita dalla controversa setta delle “Dodici Tribù” di cui farebbero parte i genitori biologici. Potrebbe essere stata portata in Repubblica Ceca dove ha sede la comunità, tristemente nota per i dettami che prevedono percosse nei confronti dei minori.

C’è apprensione in Germania per le sorti di una bambina di 11 anni. La famiglia adottiva della piccola ne ha denunciato la scomparsa sabato 16 ottobre: pare fosse uscita per fare jogging a Holzheim-Eppisburg, nel distretto di Dillingen, in Baviera e non è più tornata a casa. I familiari temono che dietro l’improvvisa scomparsa della ragazzina ci possa essere una setta. Il padre sostiene di essere stato contattato da un membro della comunità delle “Dodici Tribù” via e-mail. “Non dovresti preoccuparti, sta bene, ora è con i suoi genitori”, diceva il messaggio. La bambina è stata data in affidamento otto anni fa, quando aveva 3 anni. Secondo il padre adottivo, i suoi genitori biologici l’hanno vista l’ultima volta alla fine di settembre.

Enorme tornado spazza la Città Kiel in Germania: diversi i feriti

Arrestato latitante internazionale che aveva violentato e ferito una donna in Germania

Uccide la nonna in Germania: arrestato 27enne nascosto in un campeggio romano

“Non sembra un caso di fuga volontaria”, ha detto l’ispettore capo della polizia Markus Trieb. La setta aveva in origine sede in Germania, ma poi è stata costretta a trasferirsi in Repubblica Ceca dopo che le autorità tedesche hanno preso provvedimenti contro di essa. Dopo un raid nel 2013 nella comunità delle “Dodici Tribù”, che all’epoca si trovava nelle stanze del monastero nel distretto di Donau-Ries, i genitori di circa 40 bambini minorenni sono stati privati ​​della loro custodia; in molti casi sono stati accertati episodi di minacce e percosse reiterate.

Secondo i dettami della setta, i bambini devono essere istruiti esclusivamente tra le mura di casa e vengono regolarmente puniti con la verga. Diversi membri delle “Dodici Tribù” sono stati costretti negli anni a comparire in tribunale e un insegnante della comunità è stato anche condannato al carcere senza condizionale. Tuttavia la Corte europea dei diritti dell’uomo ha stabilito nel 2018 di non aver riscontrato alcuna violazione dei diritti umani nel caso della privazione della custodia da parte della setta.

La comunità è ancora attiva: a poco a poco i membri della setta si sono trasferiti a Skalna, nella regione di Karlovy Vary, nella Repubblica Ceca. Cittadina dove la polizia ceca ha fatto sapere di aver controllato un possibile luogo in cui si potrebbe trovare la bambina.