Raffiche di temporali nel week end con pericoli di grandinate di grosse dimensioni

0
156
Raffiche di temporali

Meteo week end: una raffiche di temporali aggredirà l’anticiclone, pericolo di grandine grossa tra Sabato e Domenica

Il tempo sta per cambiare, almeno su una parte del nostro Paese. Nel corso del weekend l’anticiclone africano sarà infatti letteralmente aggredito da una raffiche di temporali, specialmente al Nord, con possibili episodi di grandine grossa.

Si prospetta dunque un fine settimana un po’ più movimentato rispetto agli ultimi giorni, nonostante l’arco alpino sia stato comunque spesso teatro dei classici temporali di calore,che prediligono le ore più calde del giorno per sviluppare tutta la loro potenza. Ma stavolta l’anticiclone è destinato a perdere parecchia della sua energia, proprio a cavallo del weekend e secondo gli ultimi aggiornamenti della nostra APP ufficiale il peggio arriverà domenica 4 luglio.

La giornata di sabato 3 sarà invece tutto sommato tranquilla, sia pure con un clima meno bollente, ad eccezione solo di alcuni angoli del Sud, in primis la Sicilia. Ci sarà la solita e inevitabile scorribanda temporalesca nelle ore pomeridiane e come tradizione vuole, a essere sotto osservazione saranno i rilievi alpini prealpini,in particolare quelli centro-occidentali.

Dal caldo estremo a temporali violentissimi: anche l’Italia a rischio

Prima del ritorno del caldo faremo i conti con Alluvioni Lampo

Allerta meteo temporali forti entro sera: ecco le 4 regioni a rischio

Sul resto del Nord registreremo comunque una maggiore ingerenza di nubi che non daranno comunque luogo a fenomeni, fatta eccezione per qualche isolato rovescio temporalesco che dai monti potrebbe raggiungere le pianure limitrofe entro la serata.
Poche le note rilevanti sul resto del Paese dove sole e caldo domineranno indisturbati, salvo per qualche nube di passaggio sui rilievi calabresi.

Nella seconda parte del weekend, invece, l’ingerenza temporalesca si farà più evidente e avremo dunque una domenica ben più agitata sul fronte meteo. A farne le spese, tuttavia, saranno quasi esclusivamente le regioni settentrionali: già dal mattino, specie sui rilievi e sulle pianure del Triveneto, il tempo farà i capricci, a suon di rovesci e temporali, preludio questo a un pomeriggio ad alto rischio per tutto il Nord. Occhi puntati sempre sul comparto alpino e prealpino, anche se col passare delle ore forti temporali potranno colpire con maggior decisione le pianure della Lombardia, quelle più settentrionali dell’Emilia e di nuovo tutto il Veneto e il Friuli Venezia Giulia.

Il forte contrasto tra masse d’aria relativamente più fresca e il caldo preesistente, potrebbe dare luogo a temporali violenti, accompagnati da intense raffiche di vento e, in qualche caso, pure dal tanto temuto fenomeno della grandine grossa.
Il tutto sarà condito da un temporaneo, ma generale le calo termico.
Mentre il resto del Paese godrà ancora di una discreta stabilità atmosferica, nel corso della serata festiva la furia temporalesca si assopirà al Nordovest, ma continuerà al Nordest localmente fino alle Marche settentrionali.

Fonte: Meteo Periodicodaily