Queslove e Lewis Hamilton uniti per marchio vegano Notco

0
306

NotCo userà il nuovo investimento di 235 milioni di dollari, raccolto con l’aiuto del musicista Questlove e del campione di corse Lewis Hamilton, per espandere i suoi hamburger vegani alimentati dall’intelligenza artificiale, il gelato e la maionese in Nord America, Europa e Asia.

Chi è Notco

L’azienda cilena di tecnologia alimentare NotCo ,che produce prodotti come NotMilk, NotBurger, NotIceCream, e NotMayo, ha recentemente raccolto 235 milioni di dollari in una serie D di finanziamenti. Il round è stato guidato dalla società di investimenti Tiger Global e ha visto la partecipazione del campione di auto da corsa vegano Lewis Hamilton, del musicista Questlove e del CEO di Twitter Jack Dorsey. NotCo è ora valutata 1,5 miliardi di dollari. Con questo nuovo capitale, NotCo prevede di espandersi in nuove categorie di prodotti in Nord America e di scalare la sua piattaforma AI proprietaria. Attualmente, i prodotti NotCo sono disponibili in circa 6.000 punti vendita al dettaglio e di ristorazione in tutti gli Stati Uniti e in America Latina. NotCo’s NotMilk è attualmente disponibile in Sprouts, Whole Foods Market, e Wegmans negli Stati Uniti, e tutti i prodotti NotCo, compresi i suoi NotIceCream, NotBurger, NotMeat, e NotMayo, sono disponibili in Cile, Brasile, Argentina, Colombia, e, presto, Messico. L’azienda prevede di espandersi in Europa e in Asia e di avere i suoi prodotti disponibili in 8.000 rivenditori a livello globale entro la fine di quest’anno.


La ricetta del BBQ vegano con tofu e verdure

Fare cibo vegano con l’aiuto dell’intelligenza artificiale

Fondata nel 2015 dall’ingegnere biotecnologico Matias Muchnick, dal biochimico Pablo Zamora e dall’informatico Karim Pichara, NotCo utilizza una tecnologia innovativa e brevettata di intelligenza artificiale chiamata Giuseppe per analizzare i prodotti animali a livello molecolare al fine di ricrearli utilizzando le piante. La piattaforma analizza le proprietà di migliaia di piante in un database e poi crea combinazioni di ingredienti unici che mirano a replicare il gusto e la consistenza dei prodotti di origine animale. L’azienda utilizza ingredienti inaspettati come ananas, cocco, cavolo, piselli, bambù, barbabietole e ceci per fare il suo latte vegano, gelato, hamburger e maionese. La sua missione è quella di replicare i prodotti di origine animale con ingredienti vegetali più sostenibili in modo che gli animali non debbano più far parte del sistema alimentare. Il suo NotMilk – che è disponibile nelle varietà “2 per cento”, “ridotto” e “intero” – è fatto con piselli, radice di cicoria, succo di ananas e cavolo, e cocco. E secondo NotCo, il prodotto usa il 74% in meno di energia, il 92% in meno di acqua e il 7% in meno di emissioni di CO2 rispetto al latte a base di latte. “La nostra IA brevettata ci dà un significativo vantaggio competitivo grazie alla velocità e alla precisione con cui siamo in grado di sviluppare e portare nuovi prodotti sul mercato”, ha detto Muchnick. “Il livello di entusiasmo che abbiamo ricevuto dai nostri partner è entusiasmante e umiliante. Condividiamo tutti la stessa visione della capacità di Giuseppe di catapultare gli alimenti a base vegetale nell’adozione mainstream ad un ritmo rapido, concentrandosi sul gusto, sulla sostenibilità e infiltrandosi in più categorie contemporaneamente. Siamo grati di avere il sostegno di Tiger Global mentre costruiamo un marchio di tecnologia alimentare con la portata globale e la capacità di reinventare l’industria alimentare“.

Investire nel futuro del cibo

Questo nuovo round di finanziamento porta il finanziamento dell’azienda a un totale di 350 milioni di dollari. Nel 2019, NotCo ha raccolto 30 milioni di dollari da diverse società di investimento, comprese quelle controllate dal fondatore di Amazon Jeff Bezos. Quel finanziamento è stato utilizzato per espandere la sua linea di prodotti dal suo prodotto di debutto Not Mayo per includere il gelato e il latte vegani. Nel 2020, l’azienda ha chiuso un round di finanziamento Series C da 85 milioni di dollari e ha collaborato con Papa John’s e Burger King per portare i suoi prodotti a base di carne vegetale nei loro menu in Cile.