Quel giorno d’estate: da fine mese nei cinema italiani

0
367

La Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica è il festival cinematografico che si svolge annualmente a Venezia, nello storico Palazzo del Cinema. Dopo l’Oscar, è la manifestazione cinematografica più antica al mondo. “Quel giorno d’estate” è stato presentato, appunto, alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, nella sezione Orizzonti. 

Quel giorno d'estate
Quel giorno d’estate

Officine UBU è lieta di annunciare l’arrivo nei cinema italiani a partire dal 30 maggio di “Quel giorno d’estate”, scritto e diretto da Mikhaël Hers e interpretato da Vincent Lacoste, Stacy Martin, Ophelia Kolb, Greta Scacchi e, per la prima volta sul grande schermo, la giovanissima Isaure Multrier.

Il film narra con tatto e delicatezza la storia di David, un giovane che si ritrova a occuparsi della nipotina Amanda dopo la morte della sorella a seguito di un attentato terroristico a Parigi. David e la piccola Amanda dovranno affrontare un percorso di rinascita per ristabilire l’equilibrio spezzato dall’evento che ha sconvolto le loro vite.

Il film dipinge un ritratto della gioventù parigina di oggi, questa inafferrabile “generazione Bataclan” che è stata oggetto di numerosi dibattiti dopo gli attentati del 13 novembre 2015. In “Quel giorno d’estate” Mikhaël Hers tratta, con un approccio universale ed equilibrato, questioni essenziali sull’esistenza umana, toccando temi come la perdita, il dolore, le relazioni sociali, la famiglia e l’amicizia.

David e Amanda: una scena del film
David e Amanda: una scena del film

Nello specifico la trama è un po’ più complessa e coinvolgente: David vive a Parigi, dove sbarca il lunario con piccoli lavoretti occasionali. L’unico contatto familiare è rappresentato dallo stretto legame con la sorella Sandrine e la nipotina di sette anni Amanda, cresciuta senza un padre. Durante l’estate David incontra Lena, appena trasferitasi a Parigi, e tra i due nasce presto un amore. Quando tutto sembra andare per il meglio le loro vite vengono sconvolte da un attacco terroristico nel cuore di Parigi, nel quale Sandrine perde la vita. Oltre a dover affrontare lo shock e il dolore della perdita, David deve ora prendersi cura della giovane nipote Amanda e trovare, insieme a Lena, una nuova serenità per ricominciare, insieme, a vivere.

Ad interpretare la piccola Amanda sarà, per la prima volta sul grande schermo, la piccola
Isaure Multrier. Isaure è nata a Parigi il 17 dicembre 2007, ha undici anni. E’ la figlia della conduttrice televisiva Alexia Laroche-Joubert e dell’imprenditore Guillaume Multrier.

Il regista e sceneggiatore: Mikhael Hers
Il regista e sceneggiatore: Mikhael Hers

Il regista, nonché ideatore della trama, è Mikhaël Hers. Nasce il 6 febbraio 1975 a Parigi, ha quarantaquattro anni. E’ stato candidato al Premio Orizzonti per il miglior film, Premio Orizzonti per la migliore regia e al Premio Speciale della Giuria Orizzonti.

Il film, titolo originale “Ce sentiment de l’été”, sarà distribuito nei grandi schermi da Officine UBU. Una casa di distribuzione e di produzione cinematografica italiana e milanese indipendente, fondata nel 2001 da Franco Zuliani.

Dopo avere prodotto alcuni film, nel 2006, con il nuovo nome di Officine UBU, la società ha modificato la propria attività principale nella distribuzione cinematografica, Home Video e TV, continuando sempre ad occuparsi prevalentemente di film d’essai.

Officine UBU: la casa cinematografica
Officine UBU: la casa cinematografica

La società ha da sempre puntato sulla qualità dei film, come dimostrano i numerosi riconoscimenti ricevuti nei festival di tutto il mondo. Tra i suoi migliori successi c’è
Il sale della terra di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, uno dei documentari di maggiore successo in Italia, diventato un vero e proprio caso cinematografico nel 2014, per poi essere candidato all’Oscar al miglior documentario.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here