Cosa c’è di più sano nella musica?! Ti capisce, ti solleva il morale, rilassa e…mette i brividi. Già la musica che tanto si ama a volte nasconde messaggi subliminali che non tutti percepiscono…almeno nell’immediato.

Queen - Another One Bites the Dust
Queen – Another One Bites the Dust

Per la rubrica Musica Maledetta, oggi, è la volta dei Queen la band del mitico, unico ed inimitabile Freddie Mercury. Ma cosa ci nascondono?

La prima canzone presa di mira è Another One Bites the Dust in molti si sono accorti di un backmasking, ovvero un messaggio inciso al contrario, dove al posto del ritornello

Another one bites the dust
Another one bites the dust oww
Another one bites the dust hey hey
Another one bites the dust eh eh
(Audio del testo originale)

Si può udire la frase:

Start to Smoke Marjuana (Frase ascoltata al contrario).

C’è chi dice sia una cosa accidentale e chi asserisce che potrebbe essere una provocazione. Una cosa però la si è osservata, il fenomeno backmasking, che è prettamente realizzabile in studio, si ripete anche nei vari live, il che fa pensare ad una pareidolia acustica, per farla breve, un’illusione uditiva.

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=JDaD2G9xjMc” width=”480″ height=”500″]https://www.youtube.com/watch?v=Mx0xCI1jaUM[/su_youtube]

Un’altra canzone dei Queen che ha destato parecchie perplessità è One Vision.

Il brano, la extended version, inizia con delle voci distorte che inneggerebbero a Satana, molti infatti dichiarano di sentire testuali parole: My sweet satan i saw the sabbath” che sarà seguita da una frase ripresa dalla Bibbia, ma ascoltata a velocità accelerata: “God works in mysterious ways. And Hey, people! All around the world. I look forward to those glorious days once again!”.

Freddie Mercury in One Vision
Freddie Mercury in One Vision

Probabilmente la cosa che davvero ‘inquieta’ (ironicamente parlando) di più sono le parole finali della canzone.

Iinfatti la band era solita ‘giocare’ durante le registrazioni creando una sorta di versione ironica dei loro pezzi, ed il compagno di Freddie Mercury, Jim Hutton, li incitò a lasciare ciò che avevano appena creato.

Quella sera il pollo fritto fu il protagonista della canzone… Fried Chicken…

Ecco il brano:

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=-OGd4gplxQM” width=”480″ height=”500″]https://www.youtube.com/watch?v=Mx0xCI1jaUM[/su_youtube]

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here