Sono 3,8 milioni le auto prive di assicurazione circolanti in Italia. Veicoli che, dal 15 febbraio prossimo, saranno sottoposte a un nuovo sistema di controlli che sfrutta una piattaforma web in grado di incrociare i dati rilevati da ztl, tutor e pattuglie su strada.
E’ quanto annunciato questa mattina dal sottosegretario ai Trasporti con delega alla sicurezza stradale, Erasmo D’Angelis, durante la presentazione della “Fabbrica della patente”, affiancato dal direttore della Motorizzazione civile, Maurizio Vitelli. “Circa 10 auto su cento circolano senza assicurazione, un record negativo a livello europeo – ha spiegato D’Angelis – che crea problemi enormi a migliaia di italiani onesti che non hanno cosi’ la possibilita’ di accedere al risarcimento dei danni per incidenti stradali, anche in caso di lesioni gravi”.

Per questo e’ stata creata una piattaforma tecnologica che modifica il sistema dei controlli: l’archivio informatico della Motorizzazione, grazie al web service e all’incrocio dei dati, dal 15 febbraio fornira’ in tempo reale, al Ministero dell’Interno e alle forze dell’ordine, i dati di tutte le auto senza copertura assicurativa che potranno poi essere controllate attraverso varchi ztl, tutor e pattuglie, perche’ bastera’ la prova fotografica. “Non saremo vessatori – ha assicurato il sottosegretario – e invieremo ai cittadini interessati una lettera dando loro la possibilita’ di mettersi in regola entro 15 giorni, a pena di una sanzione fino a 3.366 euro o del sequestro del veicolo”.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here