Continuano le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018. A scontrarsi ci sono state Nuova Zelanda e Perù per il resto del mondo, mentre nel girone europeo l’ultima partita d’andata è Danimarca-Irlanda. Entrambi i match finiscono con il risultato di 0-0. Perciò saranno Perù e Irlanda a giocarsi in casa la possibilità di volare a giugno verso la Russia.

La prima partita di qualificazione è a reti inviolate e le occasioni sono davvero poche. A questa gara arrivava meglio il Perù, considerando i pareggi ottenuti con due grandi squadre come la Colombia e l’Argentina. Invece la Nuova Zelanda è uscito sconfitto dal Giappone per 2-1. Passando alla cronaca della gara, al 17′ Edison Flores per il Perù spreca di testa una bella azione su una gran palla di Carrillo. Risponde dopo sette minuti la Nuova Zelanda con Barbarouses che sfiora il palo con un tiro debole. L’unica altra notizia del match sono i tre gialli presi dai giocatori.

Anche la gara di qualificazione europea tra Danimarca e Irlanda non ha visto gol. La Nazionale danese ci prova al 12′ con Larsen, ma il portiere avversario, Randolph, si è dovuto superare. Ancora il portiere svedese è stato fondamentale, questa volta su Cornelius poco dopo. I padroni di casa mantengono il possesso palla, senza però riuscire ad incidere. Infatti al 33′ Sisto manca l’aggancio del pallone per trovare la rete che sbloccherebbe la gara. Però, alla fine dei primi 45 minuti di gioco, è l’Irlanda con Christie ad avere una ghiotta occasione, ma Schmeichel intuisce il tiro. Alla ripresa, la Danimarca continua a dominare il gioco dal punto di vista del possesso del pallone. Ma la Nazionale guidata dal suo giocatore migliore, Eriksen, non riesce a prendersi i tre punti. L’ultima chance arriva allo scadere dei tempo regolamentari con Paulsen che manda il pallone sotto la traversa, ma sempre Randolph chiude lo specchio della porta.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here