Oltre all’Italia, vincente contro l’Albania, nel gruppo G vincono anche Spagna e Macedonia. La squadra di Lopetegui batte per 4-1 l’Israele rimanendo salda al primo posto insieme alla formazione di Ventura, la Macedonia conquista i primi tre punti battendo per 3-0 il Liechtenstein.

SPAGNA-ISRAELE 4-1

Gli spagnoli dominano la gara senza lasciare iniziativa alla squadra avversaria, già nel primo tempo i padroni di casa chiudono i giochi portandosi sul 2-0.

Al 13° minuto David Silva raccogli l’imbucata vincente di Jordi Alba e batte Marciano facendogli passare la sfera sotto le gambe, a fine primo tempo sul gol del doppio vantaggio di Vitolo è il portiere avversario a rendersi protagonista, ottimo assist di Thiago che serve l’attaccante spagnolo in area, il suo tiro non è irresistibile ma Marciano si fa sorprendere e non trattiene il diagonale.

Nel secondo tempo la storia non cambia, infatti al 51° la Spagna riesce a trovare il terzo gol con Diego Costa, ancora una volta assist di Thiago questa volta da calcio d’angolo.

Al 76° gli ospiti riescono a portarsi in attacco e trovano il gol della bandiera con Rafaelov, ma a due minuti dal termine Isco, entrato dalla panchina, cala il poker infilando la palla sul primo palo.

LIECHTENSTEIN-MACEDONIA 0-3

Gli ospiti ottengono i primi tre punti del girone, battendo molto agevolmente la formazione casalinga.

Nella prima frazione di gara, Nikolov riesce a sbloccare la partita, azione prolungata della Macedonia, Trickovski va al cross dalla fascia per il tiro del centrocampista macedone che al centro dell’area con una botta potente batte il portiere avversario infilando la palla all’angolino.

Nel secondo tempo si scatena l’attaccante del Palermo, Nestorovski, autore di due gol. Al 68° il giocatore rosanero di testa, su un ottimo assist di Pandev, riesce ad imbucare la palla in rete.

Appena passati cinque minuti, Nestorovski sigla il gol del definitivo 3-0, con un suo classico gol da rapinatore d’area, cross dalla fascia deviato leggermente dal portiere avversario, palla che arriva direttamente sui piedi dell’attaccante rosanero che a porta vuota segna la sua doppietta personale.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here