Quali sono i laghi più belli del Trentino Alto Adige?

In Trentino Alto Adige sono numerosi gli specchi d'acqua cristallini che offrono uno spettacolo unico ai visitatori. Scopriamoli insieme.

0
4134

Il Trentino Alto Adige, famoso per le sue montagne dolomitiche, è la destinazione ideale per chi ama il lago; è infatti un territorio costellato da numerosi gioielli dalle acque limpide incastonati in valli con incredibili fondali.

I laghi del Trentino Alto Adige offrono uno spettacolo unico ai visitatori grazie alle tante sfumature di colori e alla bella diversità scenografica di questi scorci assolutamente indimenticabili.

Scopriamo insieme i più bei laghi del Trentino Alto Adige.

Lago di Tovel, il lago rosso del Trentino

Il lago di Tovel è il più grande lago naturale del Trentino, un autentico gioiello incastonato tra le imponenti Dolomiti di Brenta. Si trova nel cuore del Parco Naturale dell’Adamello Brenta; si tratta di un lago alpino situato nella val di Tovel nel comune di Ville d’Anaunia in Val di Non (in Provincia di Trento) a un’altitudine di 1178 m s.l.m.

Il lago di Tovel è stato spesso denominato lago rosso perché fino al 1964 il lato sud orientale del lago si tingeva completamente di rosso per azione di un’alga unicellulare, scomparsa al giorno d’oggi (Tovellia sanguinea). A favorire il fiorire dell’alga era il rialzo delle temperature in estate.

Laghi Trentino Alto Adige

Lago di Levico

Il Lago di Levico si trova in Trentino, accanto al Lago di Caldonazzo, da cui è separato dal colle di Tenna. Il lago è rinomato per le sue acque termali uniche al mondo, ricche di ferro e arsenico; sorge infatti accanto alla località termale di Levico Terme.

Trentino Alto Adige

Alla scoperta dei musei trentini online

I più bei laghi in Trentino Alto Adige: Lago di Molveno

Il Lago di Molveno è tra i laghi più famosi del Trentino soprattutto per la sua posizione, ai piedi delle Dolomiti del Brenta; è un lago alpino di origine naturale, formatosi circa 4.000 anni fa a seguito di un’imponente frana.

Fa parte del comune di Molveno e deve gran parte del suo fascino alla cornice naturale che lo circonda: ad ovest si erge la catena centrale del Gruppo di Brenta, a sud est il massiccio del monte Gazza e della Paganella.

Questo gioiello alpino del parco naturale di Adamello Brenta, con le sue acque limpidissime e la spiaggia molto ben curata, è una delle mete più gettonate per le vacanze estive in montagna. Vanta infatti il tutto esaurito con una forte prevalenza di turisti provenienti da Austria e Germania.

Un autentico paradiso per gli amanti dalla vela e del windsurf. Famosi anche i fortini napoleonici che lo circondano.

Il poeta Antonio Fogazzaro lo definiva la “preziosa perla in più prezioso scrigno”.

Lago Molveno

Lago di Tenno: lo specchio d’acqua dolce più pulito d’Italia si trova in Trentino Alto Adige

Il Lago di Tenno si trova nel comune di Tenno (Trento), a pochi passi dal borgo medievale di Canale di Tenno. Il Lago di Tenno è lo specchio d’acqua dolce più pulito d’Italia; grazie alle sue acque limpide e cristalline è il luogo perfetto per la balneazione. Un lago millenario, nato da una frana precipitata dal Monte Misone, ospita una piccola isola denominata “dell’86”, che appare e scompare a seconda del livello dell’acqua. 

Vicino al Lago di Tenno si può visitare la Cascata del Varone, dove l’acqua proveniente dal lago di Tenno precipita fragorosamente con un salto di quasi 90 metri che incanta i visitatori.  

Lago Tenno

Lago di Braies, la perla dei laghi dolomitici in Alto Adige

Il Lago di Braies è un piccolo lago alpino situato in Val di Braies (una valle laterale alla Val Pusteria) a 1.500 metri di quota nel comune di Braies, a circa 97 chilometri da Bolzano.

Considerato uno dei laghi più belli al mondo, sulle cui acque si specchiano le cime maestose della Croda del Becco regalando una scenario da favola; si trova all’interno del parco naturale Fanes – Sennes – Braies.

Per godere della bellezza del Lago di Braies si può noleggiare una barca a remi in legno per ammirare le montagne circostanti oppure passeggiare lungo le sponde. La riva occidentale offre una passeggiata adatta a tutti, incluse famiglie con bimbi piccoli, mentre il sentiero del lato orientale è più selvaggio e impegnativo.

Il Lago di Braies, quel piccolo tesoro naturale che riesce a coniugare alla perfezione lago e montagna, è uno dei luoghi più instagrammabili del pianeta. La località è conosciuta anche come “perla dei laghi dolomitici”, grazie alle mille sfumature di blu delle sue acque.

Lago di Braies

Lago di Carezza tra i più bei laghi in Trentino Alto Adige

Il Lago di Carezza è un piccolo lago alpino situato nel cuore delle Dolomiti, nell’alta Val d’Ega nel comune di Nova Levante, a circa 25 km da Bolzano. Un piccolo specchio d’acqua in cui si riflettono le vette del Catinaccio e del Latemar, circondato da boschi di abeti.

L’affascinante Lago di Carezza è conosciuto anche con il nome di ladino di “Lec de Ergobando”, lago dell’Arcobaleno, per tutte le sfumature che la sua acqua riesce a riprodurre.

Carezza sembra che derivi dalle Caricaceae, tipiche piante locali dalle foglie larghe lobate.

Quando si ammira il Lago di Carezza, si nota la statua in bronzo di una ninfa, protagonista di un’antica leggenda tramandata da secoli dalle persone del luogo. Secondo la tradizione popolare, la ninfa Ondina fece innamorare perdutamente uno stregone che per attirarla a sé decise di dedicarle un arcobaleno proprio sopra al lago. Ondina però vista la bruttezza dell’uomo fuggì e lo stregone, offeso e arrabbiato per il rifiuto della bellissima ninfa, gettò l’arcobaleno nel lago provocandone i meravigliosi riflessi.

Lago di Carezza

Lago di Dobbiaco

Il lago di Dobbiaco rappresenta uno degli ultimi esempi nella regione alpina di zona umida e paludosa.

Questo incantevole lago incastonato tra il Parco Naturale delle Dolomiti di Sesto e il Parco Naturale Fanes – Sennes e Braies è immerso in uno scenario naturale da favola ed è percorribile per l’intero perimetro grazie a una suggestiva passeggiata adatta anche alle famiglie.

Si tratta di un piccolo lago alpino, di origine franosa, situato in val Pusteria a 1.176 m s.l.m. nel comune di Dobbiaco, a 106 km da Bolzano.

Consigliato, inoltre, anche per gli appassionati di storia; vicino alle sue sponde si trovano infatti resti di numerosi bunker costruiti prima dell’inizio della Seconda Mondiale con lo scopo di proteggere l’Italia da ogni possibile invasione nemica.

Lago di Dobbiaco

Lago di Ledro: i più bei laghi del Trentino Alto Adige

Il Lago di Ledro è famoso soprattutto per i percorsi tematici legati agli scavi archeologici che hanno portato alla luce insediamenti umani su palafitte risalenti a oltre 4000 anni fa.

Nell’area infatti non si può non visitare il museo delle Palafitte che offre uno scenario realistico di quell’epoca. Propone tante attività didattiche con laboratori di archeologia imitativa per i bambini e un programma di animazione estiva.

Per tutta la costa del lago è possibile fare passeggiate ed escursioni in bicicletta, lungo 200 chilometri di pista ciclabile, o distendersi sulla spiaggia.

Lago di Ledro Trentino Alto Adige

Lago di Resia

Il lago di Resia è un lago alpino artificiale situato a 1500 metri sul livello del mare, nel comune di Curon Venosta in Alto Adige, a nord del vicino lago di San Valentino alla Muta.

Oltre che per il panorama mozzafiato, il Lago di Resia è conosciuto soprattutto per un insolito particolare: un vecchio campanile che si erge in mezzo al lago spuntando dal nulla. Questo è ciò che è sopravvissuto del paesino di Curon Venosta, evacuato e poi allagato dalla costruzione della grande diga.

La leggenda narra che in certi giorni ancora oggi si possono udire le campane del campanile che risuonano dal fondo del lago. 

Con la sua capacità di 120 milioni di metri cubi è il lago più grande della provincia di Bolzano.

Arriva Curon, la nuova serie targata Netflix Italia

Trentino Alto Adige Lago di Resia

Lago di Monticolo

I due Laghi di Monticolo (Lago Piccolo e Lago Grande) si trovano in mezzo al Bosco di Monticolo, un bosco misto di conifere e latifoglie; un oasi lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige.

Sono laghi di origine glaciale che hanno un lento ricambio d’acqua che provoca uno strano fenomeno di “stratificazione termica”; in superficie l’acqua è calda, ma pochi metri più in basso è fresca.

Lago Monticolo Trentino Alto Adige

Lago di Caldaro

Il lago di Caldaro è il più grande specchio d’acqua naturale della provincia di Bolzano. È situato nell’Oltradige a 216 m nel comune di Caldaro sulla strada del vino, a circa 20 km da Bolzano.

Si tratta di un lago di origine alluvionale ed è una delle zone più famose dell’intera regione; è infatti una zona che offre molto ai turisti: dal nuoto al minigolf alla fotografia alla buona cucina. Anche se possiede un piccolo lido (unica zona di accesso al lago) offre diverse possibilità di svago, pedalò, barche a vela, windsurf.
La vista è spettacolare: al tramonto alzando gli occhi sul Monte di Mezzo è possibile ammirare le rovine di Castelchiaro e Castel Varco a est, mentre dalla parte opposta sorge la più antica chiesa dell’Alto Adige: la basilica di san Pietro.

Lago di Caldaro Trentino Alto Adige

Lago di Toblino

Il lago di Toblino è uno dei luoghi magici del Trentino Alto Adige; si trova in una posizione unica, tra colline verdeggianti, vigneti e boschi, precisamente alla fine della Valle di Sarca conosciuta anche come Valle dei Laghi.

Il suo fascino è arricchito dalla presenza dell’omonimo castello che domina colline e boschi, costruito su un isolotto collegato alla riva.

Offre un panorama suggestivo, specialmente nel periodo invernale ed è il lago più romantico della regione: tante le leggende del castello che narrano di segrete storie d’amore.

Il lago fa parte di un importante biotopo, tutelato dalla Provincia Autonoma di Trento.

Lago di Toblino Trentino Alto Adige

I più bei laghi del Trentino Alto Adige: il Lago di Caldonazzo

Il Lago di Caldonazzo è il più vasto specchio d’acqua della Valsugana, il più grande lago appartenente interamente al Trentino e l’unico della zona in cui è permessa la pratica dello sci nautico.

Vi si può fare il bagno da maggio a settembre, infatti la temperatura del’acqua è tra i 20 ed i 24 gradi. Noleggiando una barca a remi si possono raggiungere le piccole spiagge nascoste che circondano il lago.

Trentino Alto Adige

Il Lago di Garda

Il Lago di Garda è il lago più grande d’Italia, diviso tra Trentino, Veneto e Lombardia.

Famosissima meta turistica; è visitato ogni anno da milioni di turisti attirati da quel clima mite e da quel paesaggio suggestivo. Il lago è infatti circondato da palme, oleandri, olivi e viti e intorno vi sorgono borghi pittoreschi, parchi, porticcioli e riserve naturali. La parte settentrionale del Lago bagna le rive di località costiere: una forte attrazione per gli appassionati di sport acquatici come la vela, la canoa e il windsurf, per gli amanti della spiaggia e per chi cerca relax nella confortevole cornice delle Dolomiti che svettano in lontananza.

Il primo a restare affascinato dal lago di Garda fu il poeta latino Catullo, la cui famiglia aveva una villa a Sirmione.

Lago di Garda Trentino Alto Adige

Commenti