Quali alimenti causano l’acne?

0
226

Se avete problemi di brufoli e pustole vi starete chiedendo quale sia l’elenco dei cibi che causano l’acne . Quando si ha un’epidermide a tendenza acneica, indipendentemente dalla pubertà, non è molto facile eliminarla. La gestione del piano alimentare potrebbe essere una soluzione di gran lunga migliore al posto di soluzioni esterne come, ad esempio, i farmaci. Pertanto, quali sono i pasti che causano i brufoli?

Cibi che possono causare l’acne

L’acne è il nome medico di più comuni brufoli. È un disturbo della pelle che colpisce la maggior parte delle persone, soprattutto in età adolescenziale. I tipi di oli naturali contenuti nei pasti che consumiamo sono particolarmente essenziali per la salute della nostra pelle. I pasti veloci sono dannosi per la pelle, poiché possono non essere normali. Gli ormoni, gli impatti ecologici e alcuni elementi nutrizionali sono le cause principali dei brufoli. In particolare, c’è chi non sa quanto i pasti grassi siano efficaci per i brufoli.

Cereali trasformati

Gli alimenti trasformati e i pasti contenenti carboidrati provocano lo sviluppo dell’acne nell’epidermide. Chi include nella propria dieta alimenti lavorati è più incline a riscontrare problemi di acne e di acne. Possiamo classificare i cereali lavorati come segue:

  • Pane
  • cereali per la colazione
  • Cracker
  • Dolci di farina bianca
  • Pasticceria
  • riso bianco
  • I noodles sono creati a partire dal riso.
  • Pasta di farina bianca

Il cioccolato

Tra gli alimenti che provocano l’acne c’è anche il cioccolato. Il cioccolato dà gli ormoni del piacere ed è indispensabile per le crisi di dolcezza, compresa l’esperienza della sintesi dei brufoli. Secondo alcuni studi, chi mangia cioccolato due volte al giorno è più propenso a sviluppare brufoli entro due settimane. Di conseguenza, è utile non esagerare con l’assunzione di cioccolato.

Caramelle

Gli alimenti trasformati e quelli contenenti zucchero provocano a lungo andare un’epidermide grassa e la formazione di brufoli. L’aumento del grado di insulina può ottimizzare la produzione di sebo, che a sua volta fa crescere rapidamente la pelle mobile. Questo accelera la sintesi dei brufoli. Per proteggere il benessere della pelle, non bisogna consumare cibi contenenti zuccheri a dismisura. I cibi contenenti zucchero che scatenano i brufoli sono:

  • miele
  • bevande gassate
  • bevande zuccherate
  • sciroppo d’agave
  • sciroppo d’acero

Prodotti lattiero-caseari

Studi condotti su adolescenti hanno rivelato un legame tra i latticini e i brufoli. Il fatto che l’uso del latte aumenti i livelli di insulina nelle persone è spiegato come la ragione dello sviluppo dei brufoli. Gli aminoacidi presenti nel latte vaccino fanno sì che il fegato produca una quantità molto maggiore di IGF-1. Si sottolinea che l’IGF-1 influisce sullo sviluppo di brufoli e pustole. Sono in corso numerose ricerche per individuare il legame tra i prodotti lattiero-caseari e i brufoli degli adulti. Il consumo di alcuni prodotti lattiero-caseari può di solito scatenare lo sviluppo dell’acne. Ecco l’elenco:

  • Formaggio grasso
  • Latte vaccino
  • Yogurt grasso

Cibi fritti

Un’altra causa dell’acne può essere l’uso di cibi fritti. Piatti come le patatine fritte, le polpette fritte e le fette di cipolla non solo fanno aumentare i grassi, ma possono anche rendere la pelle incline all’acne. L’uso regolare di cibi fritti con olio rende la pelle grassa e spesso favorisce l’acne.


Problemi di acne: consigli per la prevenzione

Proteine del siero del latte in polvere

È inoltre consigliabile stare alla larga dalle proteine del siero del latte in polvere. Le proteine del siero del latte in polvere sono consumate soprattutto da chi si reca direttamente al centro fitness e desidera sviluppare il proprio tessuto muscolare. Si tratta di un ricco apporto di proteine e aminoacidi, come ad esempio la leucina e la glutammina. Può provocare un aumento degli ormoni chiamati IGF-1, detti anche elemento di sviluppo insulino-simile 1. Un livello elevato di questi ormoni può anche scatenare acne e brufoli.

Alimenti che contengono Omega-6

Se avete un’epidermide a tendenza acneica, è fondamentale evitare gli alimenti che contengono oli Omega-6. Questi alimenti sono la soia, la carne e il latte, i cereali, l’olio di girasole e le arachidi. Questi alimenti sono ovviamente grassi e sicuramente rendono la pelle molto più grassa. Spesso provocano un aumento dell’acne cistica nell’epidermide e sicuramente causano anche focolai dolorosi.

Banane

Mangiare banane ha benefici salutari (soprattutto ogni mattina). Se la vostra attuale realtà non è un’epidermide liscia, dovete fare una pausa dall’uso delle banane per un certo periodo. Se si esagera con l’uso delle banane, è molto probabile che si vada incontro a problemi di acne e di acetismo.