Putin riceve Xi: i due leader discutono cooperazione e piano di pace  

0
164
Putin riceve Xi

Il presidente russo Vladimir Putin riceve il suo omologo cinese Xi Jinping. I due leader hanno discusso di una maggiore cooperazione e della guerra in Ucraina. Putin ha detto di essere interessato al piano di pace cinese.

Putin riceve Xi: maggiore cooperazione

Il presidente russo Vladimir Putin ha ricevuto il suo omologo cinese Xi Jinping. I due leader hanno discusso di rafforzare l’interazione strategica e della guerra in Ucraina. Xi ha espresso tutto il suo sostegno a Putin e ha sottolineato di essere convinto che il popolo russo sosterrà il leader del Cremlino nelle elezioni presidenziali previste per il 2024. “So che l’anno prossimo ci sarà o un’altra elezione presidenziale nel vostro Paese”, ha detto Xi a Putin all’inizio dei colloqui al Cremlino. “Grazie alla vostra forte leadership, negli ultimi anni la Russia ha compiuto progressi significativi nel raggiungimento della prosperità del Paese. Sono sicuro che il popolo russo vi sosterrà fortemente nei vostri buoni sforzi”, ha aggiunto.

I due leader si sono incontrati a Mosca, sia per approfondire i loro legami economici vedendosi reciprocamente come alleati come un prezioso contrappeso all’Occidente, e inoltre nel caso di Xi per promuovere il ruolo di Pechino come potenziale pacificatore in Ucraina. Parlando della guerra in Ucraina, Putin ha accettato di discutere il “piano di pace” della Cina. “Guardiamo con interesse alle vostre proposte per risolvere la crisi in Ucraina”, ha detto Putin. “Siamo aperti a negoziati”, ha aggiunto, sottolineando però che ogni soluzione dovrà tener conto del principio della “indivisibilità della sicurezza per tutti i Paesi”.

USA: non lasciatevi ingannare dalle proposte Russia-Cina

Il Segretario di Stato americano Antony Blinken ha criticato il presidente cinese Xi Jinping per aver fornito “copertura diplomatica” al presidente russo Vladimir Putin durante la guerra in corso. Parlando in una conferenza stampa, Blinken ha affermato che il mondo non deve lasciarsi ingannare da alcuna mossa tattica delle Russia sostenuta dalla Cina. “L’elemento fondamentale di qualsiasi piano per porre fine alla guerra in Ucraina e produrre una pace giusta e duratura deve essere il mantenimento della sovranità e dell’integrità territoriale dell’Ucraina, in conformità con la Carta delle Nazioni Unite“, ha affermato Blinken. “Qualsiasi piano che non dia priorità a questo principio critico è nella migliore delle ipotesi una tattica di stallo o sta semplicemente cercando di facilitare un risultato ingiusto. Questa non è diplomazia costruttiva”, ha aggiunto.  

Blinken ha poi detto che se la Cina è veramente impegnata a sostenere un cessate il fuoco tra i due paesi, dovrebbe impegnarsi in colloqui di pace con l’Ucraina e il suo leader, Volodymyr Zelensky, aggiungendo che la Russia non ha alcun interesse genuino in un accordo di pace. “Il fatto che il presidente Xi si rechi in Russia pochi giorni dopo che la Corte penale internazionale ha emesso un mandato di arresto per il presidente Putin suggerisce che la Cina non si sente responsabile di ritenere il Cremlino responsabile delle atrocità commesse in Ucraina, e invece di condannarlo, preferirebbe fornire copertura diplomatica affinché la Russia continui a commettere quegli stessi crimini”, ha detto il Segretario USA.  

E l’Ucraina cosa ne pensa del piano cinese?

Il governo ucraino non ha mai respinto l’idea di una mediazione cinese. Tuttavia, ha sottolineato che la prima e principale clausola di un accordo di pace deve essere il ritiro o la resa delle forze di occupazione russe. Il portavoce del ministero degli Esteri ucraino, Oleg Nikolenko, ha affermato che Kyiv sta seguendo da vicino la visita del presidente cinese in Russia e che si aspetta che Pechino usi la sua influenza su Mosca per farle porre fine alla guerra.

Xi Jinping vuole un ruolo di spicco nel mondo

Il presidente cinese Xi Jinping vuole fare acquisire alla Cina lo status di intermediario globale. Xi sta cercando di “sostituire” gli USA come mediatori dei conflitti. La visita a Mosca del presidente cinese arriva infatti dopo che Pechino ha contribuito a organizzare una distensione tra l’Arabia Saudita e l’Iran.


Leggi anche: Putin: la Russia fornirà grano all’Africa gratuitamente

Il piano cinese in 12 punti per porre fine alla guerra in Ucraina