Punti neri: cosa sono e come eliminarli

Cosa sono i punti neri, perché si formano e soprattutto dei pratici consigli per eliminarli in sicurezza, evitando che possano lasciare piccoli segni o cicatrici sulla pelle.

0
280
Punti neri sulla pelle
Cosa sono e come rimuovere i punti neri.

Sono il piccolo incubo di tutti, a qualsiasi età: a chi non è mai capitato di guardarsi allo specchio e scoprire, per caso, di avere dei piccoli e anti-estetici puntini sul viso? Sì, sono proprio loro, i fantomatici punti neri. Non fanno differenza tra grandi e piccini perché, a differenza dell’acne (prettamente giovanile) possono comparire in qualsiasi momento della vita. Quando si decide di rimuoverli, è bene seguire alcuni accorgimenti per evitare che lascino sulla pelle dei piccoli segni o cicatrici.

Esteticamente, i punti neri si palesano come delle macchioline scure che spuntano in varie zone del viso. Possono manifestarsi in qualsiasi periodo dell’anno (non c’è una stagione in cui possono emergerne di più o di meno).

Prima di vedere come eliminarli senza avere fastidiose conseguenze, sfatiamo un luogo comune. I punti neri non compaiono per una scarsa igiene, infatti la loro presenza può essere causata da stress, disfunzioni ormonali o anche inquinamento ambientale. Di solito possono apparire soprattutto in caso di pelle grassa, poiché la produzione eccessiva di sebo tende ad ostruire maggiormente i pori.

I comedoni (nome scientifico) derivano da un’ostruzione dei pori della pelle dovuta alla produzione di sebo. Compaiono come macchioline giallastre o nerastre sulla superficie dell’epidermide, in particolare del viso.

Consigli per eliminare in sicurezza i punti neri

Gli esperti sconsigliano innanzitutto di “schiacciare brutalmente” i punti neri, perché questa pratica potrebbe lasciare delle piccole cicatrici sulla pelle. Una rimozione efficace e sicura può avvenire applicando dei cerotti sulla fronte o sul naso che hanno proprio la funzione di eliminare tutte le impurità della pelle. Inoltre si può ricorrere anche a dei detergenti con carbonio nero o acido salicilico che riescono ad assorbire le inestetiche macchioline.

Acne in età adulta: come non trovarsi impreparati

È opportuno sostituire il detergente con un esfoliante per una-due volte alla settimana, perché in questo modo sarà possibile togliere via tutto il grasso in eccesso che va ad ostacolare i pori. Pizzicarsi il volto con le dita per eliminare i punti neri può avere un effetto boomerang: infatti, se le mani non dovessero essere perfettamente pulite, la situazione potrebbe anche peggiorare e potrebbero scaturirne delle infezioni.

Infine, per combattere i comedoni, si può ricorrere ad una maschera per il viso oppure ad un trattamento mirato per una volta alla settimana.