PTOF 2019/22 potrà essere compilato online tramite la piattaforma SIDI

Il PTOF del primo triennio finisce con l’anno scolastico 2018/2019. Entro la mese di ottobre del 2018, ossia prima dell’inizio del periodo d’iscrizione nelle scuole superiori, dovrà essere composto il Piano Triennale dell’Offerta Formativa, che potrà essere aggiornato e modificato ogni anno.

Il PTOF

Ricordiamo che con la legge n°107 del 2015 è stato sostituito il POF, il piano dell’offerta formativa annuale, con il PTOF: pano triennale. Il PTOF è la “carata d’identità” della scuola. «Ogni istituzione scolastica predispone, con la partecipazione di tutte le sue componenti, il piano triennale dell’offerta formativa, rivedibile annualmente. Il piano è il documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa e organizzativa che le singole scuole adottano nell’ambito della loro autonomia» (Legge n°107 del 2015, art 1 comma 14.1). Non mi soffermo sul temine “offerta”: La scuola offre? La scuola è diventata un esercente commerciale? Magari questo lo approfondiremo in un altro articolo.

Novità di quest’anno

Invece, in questo articolo soffermiamoci sull’ultima novità che concerne il PTOF.

Il Ministero dell’istruzione dell’Università e della Ricerca ha realizzato una piattaforma, il SIDI, «per supportare le scuole nella predisposizione del Piano triennale dell’offerta formativa (PTOF) per il triennio 2019/2022». Il MIUR, nel comunicato stampa, ha affermato che il SIDI è stata a una delle priorità del ministero. Questa piattaforma ha lo scopo di supportare il personale docente, amministrativo, in generale tutto il personale scolastico nell’ammessa a punto del PTOF.

L’utilizzo del SIDI è da considerare volontaria, questo, sempre nel comunicato, per garantire la piena autonomia dei Collegi dei docenti a cui spetta l’elaborazione dell’offerta formativa». Pertanto, la piattaforma è stata concepita il più flessibile possibile per limitare il meno possibile la personalizzazione dei contenuti del PTOF.

Sia il MIUR che l’UU.SS.RR organizzeranno apposti incontri formativi e di supporto all’utilizzo della piattaforma SIDI per docenti e dirigenti scolastici. Inoltre, nella piattaforma vi è un video tutorial e una sezione “FAQ”.

Speriamo solo che questa piattaforma non farà rallentare i tempi come è già accaduto molte volte quando la pubblica amministrazione ha sostituito i processi burocratici con mezzi 2.0. Non sempre la tecnologia può essere d’aiuto a sbrigare e velocizzare i processi della burocrazia.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here