PROTEZIONE SOLARE:CHI SI DISTRAE “RISCHIA LA PELLE”

0
1033
filtri solari HEV - IR - UVA - UVB

Sì! Lo so che le PROTEZIONI SOLARI in questo periodo, sono un argomento di cui si parla già abbastanza e per questo, ti anticipo che in questo articolo, NON TROVERAI IL SOLITO “CONSIGLIO DEL MESE”, destinato a ricordarti che, prima di partire per le vacanze, dovresti acquistare una buona crema solare per il viso e per il corpo.

L’obiettivo di questo articolo, è quello di TRASFORMARTI da CONSUMATRICE a PROTAGONISTA delle tue scelte, mettendoti nelle condizioni di diventare UN’ESPERTA DI ESPOSIZIONE AL SOLE, DI COSMETICI CON FILTRI SOLARI e di PHOTOAGING (invecchiamento causato dal sole).

Ti piacerebbe, riconoscere pregi e difetti dei solari che ci sono in commercio e la prossima volta che acquisterai una protezione, essere in grado di scegliere il migliore, per la tua pelle?

Bene! Ma prima di tutto rinfreschiamo I 3 PUNTI FERMI dell’esposizione solare:

1 – L”estate è il momento migliore per fare una SCORTA di SANA ABBRONZATURA, di Vit.D e di SEROTONINA (il neurotrasmettitore della felicitò). L’importante è farla SENZA INVECCHIARE PRECOCEMENTE rispetto a chi non si abbronza, o a chi conosce le regole di una sana esposizione.

IL SOLE E’ FONTE DI VITA

2 – Il sole è fonte di vita, ma se la quantità di radiazioni che colpisce la pelle è troppo alta e per un tempo troppo prolungato, sappiamo con certezza che si possono verificare dei danni come: eritemi, allergie, scottature, disidratazione, perdita di elasticità, macchie, rughe, ed anche patologie molto gravi.

Il caldo è arrivato: trucchi e rimedi per difendersi dalla calura

3 – Molti di questi danni, non sono visibili fin da subito, ma si SOMMANO NEL TEMPO, ed è per questo che per conoscere la qualità di un prodotto solare è necessario conoscere un pò più da vicino il sole e gli effetti delle radiazioni solari sulla bellezza della pelle.

PER GODERE AL MEGLIO DELLE ONDE MARINE

IMPARIAMO A CONOSCERE LE ONDE ELETTROMAGNETICHE

L’esigenza di proteggersi, nasce dal fatto che il sole emette differenti tipologie di radiazioni o onde elettromagnetiche, (ULTRAVIOLETTE – INFRAROSSE – LUMINOSE). La PROTEZIONE SOLARE IDEALE deve necessariamente DIFENDERE da tutte.

LE RADIAZIONI EMESSE DAL SOLE SI SUDDIVIDONO IN:
– 5% ULTRAVIOLETTE suddivise a loro volta in UVA-UVB -UVC
– 45% LUCE VISIBILE
– 55% INFRAROSSO – RESPONSABILI DELLA SENSAZIONE DI CALORE

LE RADIAZIONI ULTRAVIOLETTE

E’ il momento di fare un incontro ravvicinato con loro, ma senza esagerare!

Osannate da chi ama abbronzarsi, odiate dalle patite della pelle pallida, le radiazioni ultraviolette emesse dal sole sono di tre tipi ed hanno caratteristiche molto differenti l’una dall’altra.

1° tipologia:le radiazioni UVC – I SERIAL KILLER  da respingere AL MITTENTE

Sono pericolosissime, in grado di distruggere il nucleo delle cellule e quindi la vita. Fortunatamente, NON ARRIVANO sulla SUPERFICIE TERRESTRE perché vengono assorbite dall’ozono e dall’ossigeno negli strati più alti dell’atmosfera;

2° tipologia:le radiazioni UVB – ERITEMA SOLARE NON MI AVRAI!

Le radiazioni UVB rappresentano il 2% di tutte le radiazioni ultraviolette, nonostante ciò, sono la causa principale degli eritemi solari.

Sono loro che stimolano i melanociti a produrre melanina, per questo possono essere considerate le responsabili dell’abbronzatura duratura. 

La loro lunghezza d’onda, non gli consente di penetrare molto in profondità nei tessuti, ma possono comunque alterare il patrimonio genetico delle cellule e causare patologie serie oltre che stress ossidativo e invecchiamento precoce. 

EFFETTI DELLE RADIAZIONI SOLARI NEL VOLTO DI UN CAMIONISTA.
Il lato destro mostra gli effetti dell’esposizione prolungata al sole
Il lato sinistro lo stesso volto senza gli effetti del photoagin
g

3° tipologia:le radiazioni  UVA – IL FALSO AMICO CHE TI PUGNALA ALLE SPALLE

Le radiazioni UVA rappresentano il 98% delle radiazioni ultraviolette. Sono la grande maggioranza ed al tempo stesso, sono le più pericolose e subdole. 

Queste radiazioni attraversano la pelle fino al derma e danneggiano in modo irreversibile:collagene, elastina, capillari.

Sono loro le principali imputate nei tumori cutanei, photoaging, foto-immunosoppressione e nei fenomeni di foto-tossicità e foto-allergie. 

I danni causati da queste radiazioni si manifestano in modo visibile, a distanza di anni dal momento dell’eccessiva esposizione e purtroppo, spesso, quando si manifestano, non c’è più molto da fare. 

Le radiazioni INFRAROSSE –  IL MIO RAGGIO TI SCALDERA’ 

Sono ile radiazioni che hanno effetto termico,  riscaldano, e sono in grado di superare il derma e di agire anche nei tessuti più profondi. 

Causano vasodilatazione dei capillari e dei vasi superficiali, favorendo la formazione di inestetismi cutanei come la couperose, hanno una grande azione ossidante sui tessuti e possono determinare l’insorgenza o il peggioramento  delle vene varicose delle gambe. 

Se vuoi combattere la cellulite, IL TUO SOLARE DEVE AVERE UNA PROTEZIONE CONTRO I RAGGI INFRAROSSI.

Le radiazioni HEV (High Energy Visible) – SENZA DI ME SEI AL BUIO

Queste radiazioni rappresentano circa il 45% di tutte le radiazioni emesse dal sole, ma sono in continuo aumento a causa del proliferare di altre fonti di emissioni:lampade, computer, smarphone e schermi TV, emettono queste radiazioni, e ne siamo bombardati 24 ore al giorno.

Questi raggi, non hanno dimostrato di avere alcuna azione sulla formazione di melanoma, ma accelerano il processo d’invecchiamento ed accrescono in modo rapido lo stress ossidativo provocando, rughe precoci, perdita di elasticità e macchie solari. 


I GIOVANI CONTROLLANO I CELLULARI IN MEDIA 150 VOLTE AL GIORNO

Ecco chiarito il primo punto:i solari per essere efficaci e anti-età devono contenere filtri UVA – UVB – IR e HEV.

I 4 FATTORI CHE POSSONO RENDERE LE RADIAZIONI SOLARI PIU’ DANNOSE

Come se non bastasse, ci sono degli elementi che purtroppo, possono rendere le radiazioni solari ancora più pericolose.

Poiché rappresentano situazioni comuni, vale sicuramente la pena conoscerle molto bene e valutarle quando sceglierai il tuo solare. In particolare questi devono determinare il FATTORE DI PROTEZIONE del prodotto che acquisti.

1 – IL FOTOTIPO INDIVIDUALE – In funzione della qualità di melanina che i tuoi melanociti geneticamente producono puoi definire il tuo Fototipo in una scala che va da 1 a 6. Più sei chiara più, il fototipo è basso, più sei indifesa nei confronti del sole, più la protezione è indispensabile

2 – LA LATITUDINE E LA STAGIONE L’ORA DEL GIORNO – L’incidenza delle radiazioni è dovuta all’asse di rotazione terrestre. Se ti esponi a maggio, sottoponi la tua pelle alla stessa quantità di radiazioni di chi si espone a luglio.

3 – L’ALTITUDINE – Se ti esponi in montagna, ricordati che ogni 1000 metri di altitudine, si ha un incremento del  15-20% delle radiazioni UVB che raggiungono la tua pelle.

4  – L’ASSUNZIONE DI FARMACI O INTEGRATORI – Ci sono molecole che non sono conciliabili con l’esposizione al sole. Informati molto bene con il tuo medico se stai assumendo farmaci o integratori.

QUALE SOLARE SCEGLIERE? Quello su misura per LA TUA PELLE 

Sotto forma di emulsione, acqua, gel, crema, olio, la texture del prodotto è una scelta che si fa in funzione di quello che piace, NON HA NULLA A CHE VEDERE CON QUELLO CHE SERVE ALLA PELLE.

I solari intelligenti
ESEMPIO DI SOLARI ANTI-ETA
CON FILTRO HEV – IR – UVA – UVB
FORMULE VISO SPECIFICHE PER TIPOLGIA DI PELLE

La prima regola da rispettare è di buonsenso:quando si acquista un solare deve essere scelto in funzione della condizione della pelle.

E’ RISCHIOSO SCEGLIERE un solare generico adatto a tutti anche se la tua pelle è normale.

Questo è un criterio fondamentale,  per riconoscere  le Aziende specializzate in cosmetici per l’esposizione al sole e photoaging,  rispetto a quelle che vendono anche prodotti solari, ma non hanno nessuna specializzazione.

Le aziende specializzate propongono fattori protettivi uguali, con attivi e texture differenti per soddisfare tutte le condizione di pelle.

Hai mai vissuto l’esperienza di utilizzare una crema troppo grassa o troppo secca per la tua pelle? Quando scegli UN PRODOTTO SOLARE devi evitare di commettere lo stesso errore. La crema solare si indossa al mattino, ed è il prodotto che deve avere in assoluto maggiore stabilità ed aderenza alla pelle.

Scegliere la formula sbagliata non è solo un disagio, è un rischio!

Se la tua pelle è mista, scegli un solare opacizzante, così eviterai che il prodotto possa sciogliersi e lasciare delle zone non protette;

Se la tua pelle è disidratata e secca il prodotto deve idratare e nutrire, per evitare di farti sentire a disagio e con la pelle che “tira”;

Se la pelle è matura, presenta rughe e rilassamenti, il prodotto deve svolgere un’azione anti-età intensiva ed apportare sostanze anti-età senza mettere in risalto le rughe ed eventuali rilassamenti.

E’ possibile in estate, sostituire la crema da giorno con una protezione solare? SI! Se ti ricordi di ESSERE ESIGENTE! 

I SOLARI DI NUOVA GENERAZIONE:
1 SPECIFICI PER LA TIPOLOGIA DI PELLE
2 STIMOLANO LE PROTEINE DI DIFESA DELLA PELLE
3 CON FATTORE PROTETTIVO UVA-UVB-IR-HEV

NON SEI FATTA PER ACCONTENTARTI DEL “PRIMO CHE CAPITA”

In estate, è frequente utilizzare al posto della crema da giorno, la crema solare. E’ per questo che, ti ho suggerito di sceglierei un prodotto formulato su misura per la tua pelle.

Probabilmente avrai notato che ci sono molti solari arricchiti con Vit. E, cera di jojoba, olio d’argan, estratto di aloe, acido ialuronico, o altri attivi.  

Se puoi scegli questi prodotti! Sono sicuramente più specifici ed utili di un solare semplice.

Se invece vuoi essere sicura di avere un solare che sia anche un’eccellente anti-età, ricordati questo nome:HSP-47

Con questa sigla si identificano della proteine  che hanno lo scopo di proteggere e stimolare la rigenerazione delle fibre elastiche del derma.

Queste proteine così importanti, si attivano spontaneamente durante l’esposizione al sole, ma fino a poco tempo fa, non era possibile stimolare la loro produzione in modo volontario, fino a che, è stato individuato un’attivo naturale in grado di attivare la stimolazione e la produzione di HSP-47, e quindi di migliorare la qualità di fibre elastiche del derma, proprio durante l’esposizione al sole.

Come vedi non sono poi molte le cosa da conoscere per diventare delle esperte di photoaging, e poter scegliere i prodotti solari più efficaci per mantenere la pelle del viso e del corpo, sana e bella più a lungo possibile

IN SINTESI:

1 – IL SOLARE PUO’ DEFINIRSI ANTI-ETA’ GLOBALE SOLO SE CONTIENE FILTRI UVA – UVB – IR – HEV;
2 – QUANDO SCEGLI UN PRODOTTO CON PROTEZIONE, ASSICURATI CHE SIA SPECIFICO PER LA TUA CONDIZIONE DI PELLE;
3 – SE INDOSSI IL TUO SOLARE IN ALTERNATIVA ALLA CREMA DA GIORNO, SCEGLI UN PRODOTTO CHE ABBIA ATTIVI ANTI-ETA’ E CHE TRASFORMI L’ESPOSIZIONE AL SOLE IN UN OCCASIONE PER MIGLIORARE LE FIBRE ELASTICHE DEL DERMA, E NON PER DANNEGGIARLE.

E per concludere:NON STUPIRTI se sempre più donne si rivolgono alla loro Estetista o al loro  Medico Estetico per avere dei programmi anti-età attivi contro lo stress ossidativo. Non sono “fissate” sono solo le PIONIERE della lotta al PHOTOAGING!

“Sono stanca di tutte queste stupidaggini riguardanti la bellezza, che è solo superficiale. 

E’ profonda quanto basta. Cosa vorresti, un grazioso pancreas?” (Jean Kerr)

Commenti
Previous articleNasceva 79 anni fa Renato Pozzetto
Next articlePrevisioni Meteo della Sera di Domenica 14 Luglio 2019
Una passione per l'"EstETICA" che mi accompagna da oltre 25 anni e che oggi esprimo attraverso il mio lavoro di COPYWRITER STRATEGICA per l'Estetica professionale. CONSULENTE e TRAINER TECNICA per marchi prestigiosi della profumeria e dell'estetica professionale. TRAINER e FORMATRICE su tecniche di vendita e check-up per l'estetica. PROJECT MANAGER Assistenza Beauty - un percorso annuale che assiste SPA, Centri Estetici e Medical SPA, in ogni fase del loro sviluppo, dal BRANDING alla GESTIONE, al MARKETING. Considero le mie esperienze, il miglior trampolino di lancio per il cambiamento continuo che mi porta a vivere con SANA CURIOSITA', PASSIONE ed ENTUSIASMO ogni giorno e ogni circostanza della vita. [email protected]