Prosperità comune: la proposta cinese per ridurre il divario sociale

Xi Jinping annuncia la necessità di colmare il divario tra classi sociali e raggiungere una prosperità comune

0
538
pcc

Il 17 agosto, si è tenuto il decimo incontro del Comitato centrale delle finanze e dell’economia. Il tema centrale è stato la promozione di una nuova prosperità comune in Cina.

Quali sono i temi dell’incontro?

La presenza di Xi Jinping al vertice è stata molto importante. Infatti, la presenza del Presidente e Segretario generale del Partito comunista ha portato molta risonanza all’incontro e alle sue conclusioni. Il decimo meeting ha avuto l’obiettivo di studiare nuove soluzioni per promuovere un livello di prosperità comune in Cina e per prevenire i rischi finanziari che mettono in pericolo la stabilità della borsa di Pechino.

Il discorso di Xi Jinping sulla prosperità comune

Secondo Xi Jinping, la prosperità comune è un requisito essenziale del socialismo e una caratteristica chiave della modernizzazione in stile cinese. Xi ha chiesto di aderire alla filosofia di sviluppo incentrata sul popolo per perseguire uno sviluppo di alta qualità. Il presidente cinese ha sottolineato, anche, che essendo la finanza il cuore dell’economia moderna, gli sforzi per respingere i principali rischi finanziari dovranno essere coordinati in linea con i principi del mercato e lo stato di diritto.


Il nuovo stato di diritto in Cina


Come promuovere la prosperità comune?

Per la Cina, il focus della promozione del benessere delle persone dovrebbe essere messo sull’aumento della prosperità comune. In modo tale che si rafforzino sia le basi del governo che quelle del Partito comunista stesso. Perciò, l’ambiente dello sviluppo economico deve essere partecipativo. Tutti i cinesi dovranno aderire alla fase primaria del socialismo e ai due principi fondamentali ed incrollabili: la proprietà pubblica e lo sviluppo comune di più economie di proprietà.

Cos’è la prosperità comune?

La prosperità comune si riferisce al benessere condiviso da tutti, sia in termini materiali che culturali, e dovrà essere raggiunta in maniera progressiva. Secondo Xi Jinping, la prosperità comune non è altro che la prosperità sociale. Un benessere condiviso in cui la vita materiale e spirituale delle persone sarà più ricca se si raggiungerà un egualitarismo unitario. Però, per raggiungere tale prosperità bisognarà lavorare per gradi. Inizialmente, bisogna incoraggiare il duro lavoro e l’innovazione per arricchirsi. Oltre a ciò, bisogna fornire i mezzi di sussistenza adeguati per garantire lo sviluppo delle persone. Tali mezzi di sussistenza coinvolgeranno il miglioramento del livello di istruzione e il rafforzamento delle capacità di sviluppo in prospettiva verticale.


La Cina si impegna a ridurre i combustibili fossili


L’obiettivo della prosperità comune

L’obiettivo della Cina è quello di fare il meglio possibile per stabilire un sistema di politica pubblica che consenta un modello di distribuzione della ricchezza il più uniforme per tutti. Per migliorare lo sviluppo economico delle persone bisogna garantire un sostentamento efficace, inclusivo e globale per mezzo di un progresso graduale e ordinato. Perciò le politiche pubbliche verranno valutate anche a breve termine. Le autorità locali saranno incoraggiate ad esplorare modalità efficaci che si adattano alle condizioni locali. Cercando, così, di riassumere l’esperienza positiva ed avanzare gradualmente nella prospettiva dello sviluppo del benessere a lungo termine.

Incentivare l’istruzione e lo sviluppo economico

La riunione ha incoraggiato la creazione di condizioni più inclusive e giuste affinché le persone possano ricevere una migliore istruzione. Tale prerequisito potrebbe migliorare le loro capacità di crescita economica. In quanto, un ambiente di sviluppo maggiormente istruito offre di conseguenza maggiori possibilità alle persone di diventare ricche. L’incontro ha, anche, prospettato l’idea di stabilire un sistema scientifico di politiche pubbliche e un sistema di distribuzione ragionevole che porti beneficio a tutti. Ponendo, soprattutto, un focus sui progetti primari e inclusivi che facilitino il benessere delle persone e garantiscano i loro bisogni di base.

Ricchezza equiparata

La riunione ha sottolineato gli sforzi per affrontare correttamente il rapporto tra efficienza ed equità. Di conseguenza, saranno presi accordi istituzionali di base sulla distribuzione del reddito. Con l’intenzione di espandere la dimensione del gruppo a medio reddito aumenteranno i guadagni per i gruppi a basso reddito. Inoltre, si regolamenteranno i redditi eccessivi e saranno vietati i redditi illeciti al fine di promuovere una maggiore equità e giustizia sociale. Inoltre, nella prospettiva di promuovere uno sviluppo equilibrato, la Cina dovrebbe migliorare l’economia di mercato socialista. Rafforzando lo sviluppo equilibrato tra le regioni e promuovendo lo sviluppo coordinato tra le industrie.


In Cina sconfitta la povertà o è propaganda?


Servizi e bisogni spirituali

Un altro importante punto della riunione è stato quello che i servizi pubblici di base dovrebbero essere resi più equamente accessibili. Questo deve essere fatto attraverso un aumento degli investimento sulle risorse umane e migliorando i sistemi di assistenza agli anziani, la sicurezza medica e la fornitura di alloggi. La riunione ha, anche, sottolineato la prosperità comune in termini di soddisfazione dei bisogni spirituali e culturali delle persone. Nel frattempo, il paese dovrebbe promuovere la prosperità comune tra gli agricoltori e nelle zone rurali. Lì, infatti, la Cina deve consolidare ed espandere i risultati nell’eliminazione della povertà, così come far avanzare la vitalizzazione rurale su tutti i fronti.

Come ottenere lo sviluppo?

Secondo i ministri delle finanze, delle risorse umane e della sicurezza sociale e quello dell’agricoltura la tutela del lavoro garantirà la stabilità finanziaria nel paese. Per ottenere ciò bisogna assicurare la sicurezza finanziaria del lavoro stesso. Al fine di prevenire i rischi finanziari e la corruzione bisogna organizzare gli approcci secondo i principi della commercializzazione e dello stato di diritto.

Disinnescare i rischi finanziari

Gli sforzi cinesi dovrebbero essere fatti per trovare un equilibrio tra garantire una crescita stabile e la prevenzione dei rischi. Per far ciò la riunione del 17 ha sottolineato di rendere la supervisione finanziaria più digitale ed intelligente. Oltre che, prendere misure integrate per punire la corruzione e per controllare i rischi finanziari bisogna accelerare le riforme nei settori chiave. E fare un buon lavoro di guida dell’opinione pubblica rispetto al mercato finanziario stesso. Infine, è necessario rafforzare lo stato di diritto finanziario e la costruzione di infrastrutture coordinate tra loro. Attraverso la costruzione del sistema creditizio e dando pieno gioco al ruolo fondamentale del credito nell’identificazione, monitoraggio, gestione e smaltimento dei rischi finanziari.


L’economia cinese è sotto stress


L’autocritica cinese

Dopo la riforma e l’apertura il partito ha sintetizzato profondamente le esperienze storiche sia positive che negative. La povertà non è socialismo, la Cina ha rotto il sistema tradizionale per permettere a pochi magnati ed ad alcune regioni di arricchirsi per prime. Perciò, ha promosso dal 18 congresso in poi una maggiore uniformità per le persone che vogliono arrivare al successo. Garantendo le stesse possibilità ad ognuno al fine di eliminare del tutto la povertà, per costruire una società benestante a tutto tondo e creare buone condizioni per promuovere la prosperità comune. Nella quale il divario tra ricchi e poveri si possa colmare per raggiungere, appunto, un benessere comune. Negli ultimi decenni, la disparità di reddito tra gli 1,411 miliardi di cinesi è aumentata. Il 10% più ricco della popolazione ha guadagnato il 41% del reddito nazionale nel 2015 rispetto al 27% del 1978. Secondo le stime pubblicate, nel 2019, dal Nobel per l’economia Thomas Piketty. Metà della popolazione a basso reddito ha invece visto la sua quota scendere dal 27% del 1978 al 15%.