Prometheus Fuels trasforma C02 in benzina a zero consumo

0
498
Prometheus Fuels

Con l’emergenza del cambiamento climatico molte aziende stanno cercando nuove soluzioni per invertire i danni fatti al pianeta. Prometheus Fuels, una startup energetica americana, ha creato un sistema per rimuovere la CO2 dall’aria e trasformarla in benzina e carburante per aerei. Tale progetto è appoggiato anche dalla casa automobilistica BMW. Tuttavia alcuni esperti sostegno che questo tipo di innovazione deve affrontare ancora numerosi problemi.

Prometheus Fuels: CO2 in benzina a zero consumo?

Nella corsa per arrivare a zero emissioni nette, gli innovatori della tecnologia stanno cercando nuove soluzioni per cercare di invertire i danni fatti al pianeta. Prometheus Fuels, una startup della Silicon Valley fondata dall’ingegnere Rob McGinnis, ha progettato un sistema per rimuovere la CO2 dall’aria e trasformarla in benzina e carburante per aerei. Il metodo elettrochimico utilizzato dall’azienda prevede l’utilizzo solo di acqua, elettricità e membrane di nanotubi di carbonio.  La soluzione di Prometheus potrebbe ridurre il 25% delle emissioni globali di carbonio.

Lo scetticismo di alcuni esperti

Tuttavia alcuni osservatori del settore dicono che è troppo bello per essere vero. Un rapporto pubblicato questa settimana dalla società di elettronica britannica IDTechEx ritiene che “nonostante l’ottimismo sulla cattura diretta dell’aria, la tecnologia deve ancora affrontare alcuni seri ostacoli prima che possa raggiungere la scala in cui ha un impatto significativo sui cambiamenti climatici”. 

A coloro che dubitano del potenziale di Prometheus, McGinnis replica evidenziando gli enormi passi avanti che la startup ha fatto per abbassare i costi. McGinnis ha anche detto che l’azienda ha appena lanciato un nuovo prototipo su scala commerciale Molecular Sorting bay. Si tratta della prima macchina al mondo in grado di selezionare gli alcoli dall’acqua senza distillazione. Un processo necessario per estrarre il carburante dalla miscela che Prometheus produce utilizzando CO2 ed elettrolisi dal suo reattore a energia rinnovabile. Secondo la società, è costruito per “sfornare 100.000 galloni di carburante all’anno”, ed è economico e facile da trasportare. Con la loro tecnologia, Prometheus spera di essere in grado di fornire carburante zero, catturando 4.450 tonnellate di anidride carbonica all’anno.


Cambiamento climatico: i pericoli della mentalità Net-Zero