Proiezioni ufficiali secondo USA dell’Inverno 2021/2022

0
173
Proiezioni ufficiali

Proiezioni ufficiali secondo gli USA di meteo estremo nell’Inverno 2021/2022 con altissimo rischio di alluvioni nel mediterraneo.

Che Inverno sarà non potremo mai saperlo. Abbiamo avanzato delle ipotesi, ipotesi sostenute da fondamenti scientifici e da attente analisi atmosferiche. Talvolta ci si limita a leggere un titolo senza approfondire il contenuto, inevitabilmente si finisce col fraintendere ciò che invece non andrebbe frainteso, ossia che le proiezioni stagionali servono per farsi un’idea su quello che potrebbe essere l’andamento di un trimestre, non per avere delle previsioni puntuali.

Ciò detto, gli americani sembrano supportare la tesi di un Inverno condizionato pesantemente dalla Nina e da tutta un’altra serie di elementi che potrebbero rendere il quadro meteo climatico scoppiettate. Secondo gli esperti di AccuWeather l’impianto circolatorio potrebbe subire modifiche imponenti a cavallo tra novembre e dicembre. 

Secondo i meteorologi americani l’azione depressionaria potrebbe spostarsi più a sud, prendendo di mira l’Europa meridionale e il bacino del Mediterraneo. Non è un caso, infatti, se nella rappresentazione grafica del trend invernale Accuweather indichi l’Europa del sud – Italia compresa – ad alto rischio alluvioni.

Devastante alluvione in India e Nepal: distruzione e morte

Severo maltempo in arrivo sull’Italia: ecco le zone a rischio

Inverno gelido e nevoso mai visto: succederà anche a noi?

Il prossimo inverno potrebbe avere molte caratteristiche dell’inverno dell’anno scorso, anch’esso ricordiamolo fortemente influenzato dalla Nina. Secondo Roys, uno degli esperti più noti di Accuweather, tempeste di vento potrebbero scatenarsi su tutta la Spagna e la Francia meridionale, addirittura a un ritmo più costante rispetto all’anno scorso. Ricordiamoci che l’anno scorso furono ben 12 le tempeste di vento che colpirono Francia, Spagna, Portogallo e Belgio. Attenzione, perché oltre ai venti di tempesta potrebbero dar luogo a piogge torrenziali.

Spostandoci verso est, invece, freddo e gelo potrebbero essere protagonisti della stagione invernale. Addirittura potrebbe intervenire un ramo del Vortice Polare, con effetti tutt’altro che prevedibili e che potrebbero estendersi a più riprese verso il Mediterraneo centro occidentale. Se così fosse, com’è facile immaginare, anche le nostre regioni potrebbero essere inseribili in lizza per irruzioni consistenti e foriere di abbondanti nevicate.

Fonte: Meteo Giornale