Mercoledì 19 ottobre, dalle ore 10, nel corso della giornata di apertura della “3 giorni per la scuola”, convention nazionale interamente dedicata al mondo della scuola e alle sue eccellenze, promossa dal MIUR, dalla Fondazione Idis – Città della Scienza, dall’Assessorato all’Istruzione della Regione Campania e l’Ufficio Scolastico Regionale – giunta quest’anno alla XIV edizione – si è tenuta la presentazione ufficiale del Programma “Scuola Viva”.

Grazie al Programma “Scuola Viva”, a partire dall’anno scolastico appena inaugurato, 454 scuole della regione si aprono al territorio anche al pomeriggio, con attività selezionate, di natura didattica, culturale e sociale a vantaggio dell’intera comunità, per combattere insieme la dispersione scolastica e la criminalità giovanile e, al contempo, innalzare la qualità dell’offerta formativa e delle competenze.

In Progetto “Scuola Viva”ha come obiettivi l’ ampliamento dell’offerta educativa e in forma preventiva, l’ educazione come strumento per combattere la criminalità giovanile.

Per avere il maggior impatto possibile, il progetto è stato  distribuito su tre anni e prevede attività in 454 istituti scolastici distribuiti in tutte le cinque provincie della Campania: 240 a Napoli e provincia, 95 a Salerno e provincia, 63 a Caserta e provincia, 30 scuole ad Avellino e provincia, 26 a Benevento e provincia. Saranno coinvolti considerando anche il contesto dei quartieri, circa 400mila studenti, con 3.000 moduli didattico-formativi, 115.000 ore didattiche straordinarie per circa 37.000 aperture settimanali rivolte alla platea scolastica e al territorio. Saranno trattati argomenti  come quelli su sanità e trasporti, fondi europei, ambiente, raccolta differenziata .

Una buona iniziativa per gli studenti che potranno ampliare le loro conoscenza e usarle come strumento per affrontare la loro vita.

Dott.ssa Rosa Ferro

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here