Progetti integrati di filiera, valorizzazione del made in Piemonte

0
472

Le eccellenze del Piemonte esportate sui mercati internazionali coi progetti integrati di filiera 2018 – 2019. Il bando aperto a inizio aprile è un’opportunità di crescita per le aziende che intendono sviluppare la propria attività all’estero, promuovendo alcuni settori importanti per l’economia regionale. Nei prossimi mesi le imprese di abbigliamento, design, agrifood, automotive, chimica verde, meccatronica, salute e benessere e dei comparti aerospaziale e tessile possono incrementare il proprio business sui mercati internazionali, presentando prodotti, strategie e sistemi di produzione. Le adesioni all’iniziativa vanno comunicate entro il 24 aprile.

Partecipando ai progetti integrati di filiera 2018 – 2019, le aziende hanno diritto alla riduzione delle spese necessarie a promuovere le eccellenze piemontesi all’estero. Gli imprenditori possono pianificare una serie di azioni di investimento volte a conoscere meglio i target dei mercati internazionali, creare nuove sinergie al di fuori del territorio italiano e partecipare a workshop ed eventi fieristici organizzati non solamente in Europa.

Alcuni dei settori interessati dai progetti integrati di filiera 2018 – 2019 sono improntati all’innovazione e ai procedimenti tecnologici, mentre altri sono più tradizionali e legati alla valorizzazione di aspetti caratteristici della cultura regionale. In entrambi i casi, l’obiettivo dei piani di sviluppo è di rendere le aziende e i prodotti piemontesi più competitivi all’estero. Per valorizzare il made in Piemonte e il made in Italy le imprese possono anche attivare delle collaborazioni con partner operanti in altri ambiti che rientrano in quelli indicati nel bando.

Incontri, momenti di discussione, percorsi mirati di marketing e visite aziendali sono alcune delle iniziative a cui parteciperanno le aziende che aderiscono ai progetti integrati di filiera 2018 – 2019. Il Fondo europeo sviluppo regionale ha stanziato le risorse economiche disponibili per queste attività, fino a un massimo di 15mila euro a impresa. Le aziende che hanno già presentato domanda lo scorso anno devono solamente confermare l’adesione, rispondendo alla e-mail Pec inviata in questo periodo. La partecipazione ai progetti è gratuita per le imprese.

Commenti