Profondo cambiamento meteo alle porte: l’Oceano Atlantico si scatenerà

0
302

Aprile porterà con sé un profondo cambiamento delle condizioni meteo. Meteo e climatiche, visto e considerato che attualmente stiamo vivendo un colpo di coda dell’Inverno. Diciamo che fino a questo momento le previsioni stagionali non stanno andando male: avevamo previsto il ritorno del freddo per metà marzo e così è stato, ora possiamo anticiparvi che ad aprile tornerà l’Atlantico e tornerà prepotentemente. Atlantico che potrebbe avere risvolti di varia natura, a seconda di come andranno a disporsi le aree depressionarie ovvero più o meno a nord o più o meno a ovest.

Meteo temperature – Aumenta il freddo in diverse città: ecco le città più fredde

Inizialmente, ad esempio, potrebbero spingere in direzione della Penisola Iberica e su di noi potremmo assistere a un temporaneo consolidamento dell’Alta Pressione. Peraltro dell’Anticiclone africano, che porterebbe evidentemente bel tempo e temperature in forte aumento. Caldo anomalo? Sì, forse anche caldo anomalo. Ma potrebbe trattarsi di una semplice parentesi, destinata a chiudersi nel momento in cui l’azione ciclonica oceanica dovesse sfondare sul Mediterraneo centro occidentale.

Week End esplosivo freddo e gelo in arrivo dalla Russia: ecco tutti i dettagli

Ciò potrebbe avvenire, guarda un po’, durante le festività pasquali e quindi già nella prima settimana di aprile. Sfondamento che, badate bene, potrebbe dar luogo a un forte peggioramento primaverile. Considerate i contrasti termici se, come sembra, le temperature dovessero prima salire con forza e in seguito scendere con altrettanta rapidità. Sarebbe l’ora dei temporali, i veri temporali primaverili. Quelli accompagnati da grandinate di una certe rilevanza, quelli accompagnati da veri e propri nubifragi e raffiche di vento. Ecco perché abbiamo parlato di profondo cambiamento meteo alle porte, ecco perché da metà aprile in poi la situazione potrebbe evolvere ulteriormente. Evoluzione che cercheremo di analizzare insieme a voi non appena avremo la conferma di alcune dinamiche atmosferiche in definitiva risoluzione stagionale. Tempo al tempo…