Prodrive P25: quando rinascere è una vera Impreza

La factory inglese presenta il suo restomod tributo alla vettura che corse nel mondiale rally

0
122
prodrive p25

Prodrive è orgogliosa di presentare il suo primo restomod, la P25. In verità, la presentazione vera e propria avverrà a Goodwood, in occasione del Festival of Speed che inizierà questo giovedì. Ma la factory inglese campione del mondo rally non ha resistito alla tentazione di svelare in anteprima l’esterno e la scheda tecnica. La vettura deriva dalla Subaru Impreza 22B, dalla cui base è nata la World Rally Car dei mai dimenticati Colin McRae e Richard Burns. Sarà prodotta in 25 esemplari, al costo di oltre mezzo milione di sterline.


Subaru BRZ Cup Car Basic: è pronta per la pista


Prodrive P25: com’è fatta la Impreza in versione restomod?

La base di partenza, dicevamo, è la Impreza WRX 22B, la quale viene spogliata di tutto. Carrozzeria, motore, trasmissione: tutto viene rimosso per essere rielaborato. Il motore quattro cilindri boxer originale lascia il posto ad un’unità più moderna, sempre boxer ma con 2.5 litri di cilindrata. Il propulsore deriva da quello dell’attuale generazione della BRZ, con l’aggiunta di pistoni, alberi a camme e valvole speciali, più un grosso turbocompressore Garrett. La potenza sale a ben 400 CV, la coppia arriva addirittura a 600 Nm! La trasmissione è sempre sulle quattro ruote, con differenziali autobloccanti. La novità più gustosa è il cambio: il manuale a cinque marce di serie è rimpiazzato da un’unità semiautomatica a sei rapporti, con levette al volante. Grazie ai suoi ingranaggi e all’elettronica, il cambio di marcia avviene alla fulminea velocità di 80 millisecondi. Le sospensioni mantengono lo schema MacPherson originale, ma i bracci sono in alluminio ricavato dal pieno. Prodrive dichiara che i bracci sono studiati per poter regolare il camber secondo le richieste del pilota. I pannelli della carrozzeria e delle portiere sono in fibra di carbonio, per contribuire a contenere il peso in soli 1200 Kg. Gli interni sono in alcantara, che rappresenta un richiamo alle Impreza STi degli anni 90. La versione base è a quattro posti, ma su richiesta, il proprietario può far rimuovere i posti dietro per installare un roll bar a gabbia.

È bella ma corre anche

Le prestazioni dichiarate sono da racer: l’accelerazione da 0 a 100 Km/h è di 3.5 secondi, grazie anche all’ausilio di un launch control derivato dalle World Rally Car di un tempo. Il grip meccanico è garantito da pneumatici Bridgestone ad alte prestazioni, montati su cerchi in lega da 19″. La Prodrive P25 appare un vero sballo, ma purtroppo sarà per pochi. La casa inglese ne produrrà solo 25, tutte registrate nel Regno Unito. Il prezzo è di 552 mila sterline tasse comprese, pari a più di 640 mila euro. A noialtri non resta che guardarla in azione a Goodwood, magari ripensando ai traversi che il compianto Colin McRae faceva con la cugina da competizione…