Proctologia, cos’è e perché è utile

0
142

Gli esami del proctologo

Da un punto di vista epidemiologico, è stato osservato un aumento dei diversi processi patologici inclusi nella Proctologia.La proctologia è una branca della Chirurgia Generale, una sottospecialità dell’apparato digerente che si occupa della diagnosi e del trattamento, sia chirurgico che non, di tutte le malattie che colpiscono l’ano, il retto e il colon: emorroidi, ragadi e fistole anali, ascessi rettali, costipazione, colite ulcerosa, condilomi, incontinenza fecale, prolasso rettale, diverticoli del colon, malattia infiammatoria intestinale, polipi del colon e del retto, cancro del colon-retto. Di conseguenza, i proctologi sono incaricati di eseguire colonscopie, rettoscopie, defecografia, manometria anale, stomie. Per chi cerca proctologo a Roma basta cliccare al link corrispondente.

Lo spettro degli esercizi di proctologia include chirurgia laparoscopica, manometria anale , disfunzione del pavimento pelvico e defecografia , tra gli altri.

L’esame proctologico richiede che la persona si corichi sul fianco sinistro e fletta la gamba destra in modo che, con l’aiuto di un guanto e della luce diretta, si controlli la funzionalità cutanea e muscolare perianale.

Proctologo, i motivi per richiedere una visita

Il motivo per cui la proctologia è un tabù è abbastanza ovvio nella nostra società, ciò che forse non è così ovvio sono quali sono le implicazioni.”

Quando insorgono alcuni di questi sintomi sotto riportati, non resta che contattare il proctologo più vicino.

  • La presenza di sangue quando si va in bagno;
  • Prurito nella zona anale;
  • Nodulo nella zona anale;
  • Strana pallina sulla zona anale.

Uno dei motivi comuni per la consultazione proctologica è osservare il sanguinamento nella toilette o nella carta igienica dopo la pulizia. Una possibile causa di questo sanguinamento sono le emorroidi, spesso accompagnato da un fastidioso prurito anale. Quando invece è una pallina che appare all’improvviso, di solito è una trombosi emorroidaria. Se non è molto fastidioso o di grandi dimensioni, può essere riassorbito spontaneamente in poche settimane … ma se rende la vita difficile, è meglio rivolgersi al proctologo per avere tempestivamente una diagnosi e un trattamento, nella maggior parte dei casi, offre un miglioramento immediato.

Quando sussistono questi sintomi bisogna andare dal proctologo il prima possibile, per essere tempestivamente trattati.Un intervento tempestivo evita il contagio nei rapporti sessuali e l’auto-infezione (che si sta diffondendo nella zona).

Cosa trattano gli specialisti in Proctologia

Durante la sua formazione, il Proctologo si allena in diversi tipi di approcci, tecniche e trattamenti, oltre ad essere istruito per eseguire procedure endoscopiche come la colonscopia (uno studio di grande utilità per la diagnosi tempestiva di malattie come il cancro del colon e del retto o malattie infiammatorie intestinali).Insieme a processi classici come fistole, ragadi ed emorroidi, alterazioni funzionali come l’incontinenza anale e la costipazione, nonché altri disturbi della funzione rettale e della defecazione. Queste ultime patologie hanno una crescente domanda sociale dovuta al miglioramento delle tecniche diagnostiche oltre che delle procedure terapeutiche. D’altra parte, gli ultimi progressi nella diagnosi del Papilloma Virus Umano (causa di oltre il 90% dei casi di cancro anale), insieme alla possibilità di prevenire l’infezione da parte dei tipi più aggressivi somministrando un vaccino e la possibilità di monitorare e curare le lesioni precancerose, hanno permesso di avviare un programma per la prevenzione del cancro anale.

La presenza tempestiva ad un appuntamento è essenziale, poiché molte volte la paura di una diagnosi è il maggior ostacolo ad un trattamento tempestivo. Fino al 50% della popolazione mondiale ad un certo punto della loro vita subirà un evento correlato alla malattia emorroidaria.

Commenti