Pro-Fondo Milano: la Caritas ricerca 100 giovani per il cinema

Caritas Ambrosiana forma giovani per il cinema e offre 7mila euro per un contest.

0
213

MILANO – Magari, non proprio di fare l’attore, ma il progetto della Caritas di Milano intende coinvolgere 100 under 35 in workshop che possano offrire loro le basi per i mestieri del cinema (tecnici luci, audio, video…); inoltre, grazie al fondo Diamo lavoro, i ragazzi del progetto valuteranno i tre migliori video, fra tutti quelli pervenuti nel contest creato ad hoc, e questi ultimi promuoveranno le iniziative della Caritas lombarda. Si cercano, infatti, soprattutto giovani provenienti da contesti sociali difficili per Pro-Fondo Milano. Le voci delle periferie, le storie oltre la crisi.

Il progetto della Caritas a il sostegno alle famiglie e il superamento della crisi passa anche dai giovani: 100 ragazzi che dovranno giostrarsi fra i due rami del progetto: da una parte, gli workshop Mestieri segreti del cinema che serviranno per avviare i ragazzi alle professioni dietro la telecamera; dall’altra, il contest Insieme, fino in Fondo nel quale si selezioneranno i migliori corti pervenuti che diventeranno filmati promozionali del fondo Diamo Lavoro (iniziativa della Diocesi di Milano per sostenere le famiglie colpite dalla crisi). Caritas Ambrosiana, infatti, ha individuato nel cinema un settore economico favorevole per l’inserimento lavorativo dei giovani e propone queste due iniziative con la collaborazione della Fondazione Ente dello Spettacolo, vincitrice del bando Siae Sillumina, dedicato alle periferie urbane. “Milano è fatta da almeno due città.” dichiara Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana “Una che pare aver imboccato con decisione la via di un grande rinnovamento ed una che sta alla periferia (non solo fisica) di questo grande processo e rischia di rimanerne esclusa”. Il progetto Pro-Fondo Milano, attraverso il corso di formazione e il video contest, cerca proprio di collegare queste due città, facendo leva sulla creatività delle nuove generazioni.

Mestieri segreti del cinema offre gratuitamente a 100 giovani provenienti da contesti sociali difficili l’opportunità di apprendere i primi rudimenti delle professioni meno visibili del magico mondo dello spettacolo: impegnarsi dietro la macchina da presa o a monte della messa in produzione di un film può essere un’esperienza altrettanto gratificante che trovarsi davanti alla telecamera. Il corso, curato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, avrà una durata di 72 ore e sarà suddiviso in una lezione introduttiva di otto ore e successivi quattro workshop da 16 ore, ognuno dedicato a un aspetto particolare (sceneggiatore, fotografo, fonico, montatore cinematografico). Tutte le sessioni di approfondimento, che inizieranno a novembre, saranno condotte da un professionista con esperienza e si terranno nella sede della Fondazione San Carlo, in viale Fulvio Testi 285/A.

Il video contest Insieme, fino in Fondo, invece, è già aperto sulla piattaforma Zooppa. Entro l’8 novembre, i creativi dovranno realizzare un video di massimo 60 secondi che racconti le periferie, al di là degli stereotipi e che trasmetta i valori posti alla base di Diamo Lavoro: la collaborazione, la partecipazione, la fiducia, la positività, la solidarietà. A selezionare i video migliori saranno proprio i ragazzi del corso di Mestieri segreti del cinema, affiancanti dalla giuria tecnica composta dai loro insegnati. I 3 lavori più apprezzati si aggiudicheranno un premio di 7mila euro e saranno utilizzati da Caritas Ambrosiana per promuovere le donazioni al fondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here