Primo ministro rumeno ha il coronavirus

Mentre il numero dei contagi sale anche in Romania, tra gli infetti anche il Primo Ministro rumeno e il PNL va in isolamento.

0
1224

Il contagio in Romania sale a 97 persone infette, sei delle quali dichiarate già guarite e dimesse.

Una volta raggiunto il bilancio di 101 casi, la Romania entrerà nella fase 3. Ciò significa che quando saranno registrati da 101 a 2.000 casi, in ogni ospedale sarà data la priorità ai nuovi casi di coronavirus e le cure di altri casi non urgenti verranno rinviate.

Cosa accadrà in Romania

Tutti gli ospedali per malattie infettive tratteranno solo casi COVID-19, mentre i pazienti con diverse malattie saranno trasferiti in altri centri medici. Gli spazi per il trattamento dei casi di coronavirus saranno ampliati e altri medici saranno assunti. Allo stesso tempo saranno imposte nuove restrizioni alla circolazione. Verranno identificati nuovi spazi per garantire la quarantena ed è possibile che sia prevista la misura della quarantena domestica, sotto uno speciale regime di sorveglianza.

Tra gli ultimi casi confermati di COVID-19 c’è anche una bambina di 1 anno, il direttore del Gerota Hospital, un medico di 50 anni, e un uomo di 62 anni, paziente del gastroenterologo dell’ospedale di Gerota.

La politica colpita dal COVID-19

Tra i contagiati anche il Primo Ministro rumeno, infettato dal nuovo coronavirus dopo aver partecipato a una riunione della NATO a Bruxelles.

Il Primo Ministro ad interim, Ludovic Orban, ha confermato che il senatore liberale Vergil Chitac è positivo al test, annunciando che l’intera leadership del PNL sarà in isolamento, compresi lui e tutti i senatori liberali. Il senatore infetto ha infatti frequentato il National Politic Bureau di PNL, quindi è entrato in contatto con i suoi colleghi liberali.

Il Primo Ministro ad interim Orban si isolerà a Vila Lac 1 per 14 giorni.

Tutti i membri dell’Ufficio Politico Nazionale PNL saranno testati al più presto e saremo tutti isolati a casa. Sarò isolato a Vila Lac 1 per 14 giorni. Indipendentemente dalla mia diagnosi, adempirò ai miei compiti. C’è un governo e il ministro deve rimanere in carica per prendere decisioni. Il soft che ci consente di tenere le sedute del governo online è abbastanza funzionale” ha affermato.

Il senatore Chitac avrebbe anche partecipato a una festa in occasione della festa della donna l’8 marzo a Costanza, dove erano presenti circa 400 donne di origine musulmana.

Sarebbe stato infettato anche un altro deputato del PNL, Bogdan Hutuca.

Le decisioni del Primo Ministro

Orban ha aggiunto di aver informato il presidente Klaus Iohannis della situazione e il PNL non parteciperà alle consultazioni convocate oggi al Palazzo Cotroceni per discutere della nomina di un nuovo Primo Ministro, dopo che ieri il designato del Primo Ministro Florin Citu si era fatto da parte.

Così, il presidente Iohannis ha annunciato che avrà consultazioni con i partiti politici attraverso una videoconferenza.

I giornalisti accreditati al Parlamento, al governo e alla presidenza che sono stati nei quartieri generali di tali istituzioni negli ultimi tre giorni saranno tutti sottoposti al test per COVID-19.