Primo ministro israeliano visita l’Egitto: primo viaggio ufficiale in 10 anni

0
433

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha incontrato oggi 13 settembre il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi per colloqui sulle relazioni israelo-palestinesi e sui legami bilaterali. Questo era il primo viaggio ufficiale di un capo di governo israeliano in Egitto da dieci anni.

Di cosa hanno parlato il primo ministro israeliano e al-Sisi?

Bennett, capo di un partito di estrema destra che si è insediato a giugno, è stato invitato in visita da al-Sisi il mese scorso. Da maggio, l’Egitto ha svolto un ruolo di primo piano nell’intermediazione e nel tentativo di rafforzare un cessate il fuoco nella Striscia di Gaza. Bennett ha affermato che i colloqui nella località del Mar Rosso di Sharm el-Sheikh hanno riguardato la diplomazia, la sicurezza e l’economia. “Abbiamo creato le basi per una connessione profonda in futuro“, ha detto prima di tornare a casa.

La situazione fragile a Gaza

Nelle discussioni, Sisi ha citato gli sforzi dell’Egitto per mantenere la calma nei territori palestinesi e l’importanza del sostegno internazionale per gli sforzi di ricostruzione lì, secondo una dichiarazione della presidenza egiziana. Un aumento della violenza transfrontaliera dalla fine di agosto ha messo alla prova la fragile tregua a Gaza. Nell’ultima settimana, i militanti palestinesi hanno lanciato razzi in Israele per tre notti di fila, attirando attacchi aerei israeliani. Sisi ha anche “affermato il sostegno dell’Egitto a tutti gli sforzi per raggiungere una pace globale in Medio Oriente, secondo la soluzione dei due Stati” ha affermato la dichiarazione della presidenza. I colloqui di pace tra Israele e palestinesi sono falliti nel 2014 e gli analisti dicono che ci sono poche prospettive di rianimarli. Bennett, un nazionalista a capo di una coalizione interpartitica, si oppone allo stato palestinese. Il suo governo si è concentrato sulle politiche per migliorare le condizioni economiche nei territori palestinesi.


Israele colpisce obiettivi di Hamas a Gaza

Israele ed Egitto bloccano Gaza citando le minacce di Hamas

L’Egitto è stato il primo paese arabo a firmare un trattato di pace con Israele nel 1979, ma le relazioni sono rimaste fredde, limitate alla cooperazione per la sicurezza ea legami economici limitati. La mediazione da parte del Cairo della tregua di Gaza gli ha permesso di riaffermare il suo ruolo diplomatico nella regione sulla scia degli accordi di quattro stati arabi per normalizzare i legami con Israele lo scorso anno.

Il confine

Il viaggio di Bennett sembrava dare una spinta ai collegamenti di trasporto tra Egitto e Israele. Il valico di Taba tra Israele e il Sinai, un punto di ingresso per i turisti israeliani, diventerà pienamente operativo da lunedì con l’abolizione delle restrizioni messe in atto durante la pandemia di coronavirus, ha affermato il ministero dei trasporti israeliano. Da ottobre, Egyptair inizierà a operare diversi voli settimanali tra Il Cairo e Tel Aviv, secondo fonti della compagnia di bandiera egiziana.