Primavera di sport, gioco e agonismo nelle scuole piemontesi

Un'iniziativa della Regione Piemonte e del Coni per avvicinare gli studenti all'attività fisica. Da quest'anno il progetto è aperto anche alle scuole dell'infanzia

0
378

Da quest’anno anche le scuole dell’infanzia potranno partecipare al progetto Primavera di sport della Regione Piemonte. La promozione e l’avvicinamento all’attività motoria rientrano nella normale programmazione delle iniziative didattiche nelle scuole ma possono essere ampliate con la partecipazione a questo percorso di formazione sportiva. Dall’1 marzo al 30 aprile sono previsti attività fisica e agonismo, momenti culturali e di approfondimento sulle tematiche del benessere, della salute e dei corretti stili di vita che possono essere abbinati alla pratica di uno sport.

L’iniziativa Primavera di sport per la prima volta si rivolge anche ai bambini che frequentano la scuola materna che nelle prossime settimane potranno cominciare a scoprire l’attività fisica attraverso giochi e attività ludiche organizzate da docenti e dai responsabili delle associazioni sportive che partecipano al progetto. Per la realizzazione dell’iniziativa la Regione Piemonte ha stanziato 100mila euro, di cui 80mila per lo svolgimento del percorso di formazione sportiva e 20mila per i depliant e il materiale informativo che sarà distribuito tra i ragazzi nel corso delle attività.

Primavera di sport è resa possibile dalla collaborazione di Enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni e di associazioni che si impegnano a rendere l’attività motoria coinvolgente e divertente per i più giovani. Le scuole che parteciperanno al progetto potranno proporre nel periodo dell’iniziativa lezioni di prova di alcune discipline agonistiche, percorsi ludici-sportivi e incontri dedicati ai valori etici ed educativi da sempre collegati allo sport. Le attività si svolgeranno durante l’orario scolastico e saranno organizzate in moduli di 4-8 ore durante i quali gli studenti potranno conoscere meglio gli sport e le caratteristiche, seguiti da personale qualificato.

Nei prossimi giorni sarà messo in rete l’elenco degli Eps che partecipano al progetto e le attività che proporranno tra marzo e aprile.
Nel 2017 la Regione ha promosso l’iniziativa Tempo di sport a cui hanno partecipato 18mila studenti e 700 classi: lo scopo del percorso di formazione sportiva era, anche in questo caso, di avvicinare i ragazzi alle pratiche agonistiche.