Pride: l’orgoglio di Sofia va in scena questo weekend

0
403
sofia pride

In un’atmosfera gioviale migliaia di persone si sono presentate per il “Sofia Pride 2021“, nel centro della capitale della Bulgaria.

Gli artisti del concertone

L’evento vedrà esibizioni di pop star locali di alto profilo come Desi Slava, Mihaela Fileva, Ruth Koleva, Rushi Vidinliev, Preyah, la cantautrice Mila Robert, l’artista contemporaneo Ivo Dimchev, il partecipante all’Eurovision della Macedonia del Nord Vasil Garvanliev e la partecipante all’Eurovision della Bulgaria Victoria Georgieva. 

La storia del Sofia Pride

Sofia Pride è una marcia pacifica che combina protesta sociale e politica con l‘intrattenimento dei concerti dal vivo. Si svolge ogni anno nel mese di giugno: la prima parata si è tenuta il 28 giugno 2008, nella stessa data delle rivolte di Stonewall a New York City avvenuta nel 1969. Tra il 1968 e il crollo del comunismo nel 1989, il paese era governato da un dittatore, i cittadini non erano liberi e quindi nessun movimento gay né luogo di aggregazione sociale esisteva. Dopo che la democrazia è stata ristabilita nel 1990, diversi bar e club gay hanno aperto le porte nella capitale Sofia.


Marcia LGBTQ in Israele: Rainbow is the new black


Una manifestazione diventata istituzione

Alcuni la considerano la più grande manifestazione pubblica a sostegno dei diritti umani in Bulgaria: una protesta contro la xenofobia che allo stesso tempo serve per dimostrare amore e sostegno ad amici e parenti LGBT+, ma rivolta anche a tutte quelle minoranze che si sentono oppresse e soffrono dei pregiudizi della società. Sebbene l’evento sia sostenuto da molti partner nazionali e internazionali e rappresentanti della comunità diplomatica in Bulgaria e dalle organizzazioni per i diritti umani, è anche polarizzato. Molti cittadini considerano il Sofia Pride una provocazione e uno spettacolo inutile, sostenendo che l’intero evento ha ben poco scopo se non quello di offendere.

BGO Gemini

Nel 1992 è stata fondata la BGO Gemini, fino ad allora la più grande organizzazione gay no-profit in Bulgaria, dando così ai gay una certa rappresentanza e visibilità. Ha cessato l’attività nel 2009. La principale organizzazione per i diritti LGBT in Bulgaria in questo momento è “Action” (“Действие” in bulgaro). L’organizzazione senza scopo di lucro ha oltre 4500 fan su Facebook a partire da gennaio 2017. Dal 2012 il Sofia Pride è organizzato da un comitato composto da volontari e ONG indipendenti. Il volto amministrativo dell’evento è Bilitis Resource Center Foundation.