Prezzi dell’IPO: la Cina intensifica i controlli

0
481

In Cina molti settori sono costantemente controllati e monitorati. Lo Stato vuole infatti supervisionare tutti i campi per far sì che non ci siano sorprese all’improvviso. È così anche per quanto riguarda i titoli cinesi in Borsa. In particolare i prezzi dell’IPO.


Cede una miniera in Cina, un morto e 19 intrappolati


Prezzi dell’IPO: qual è la situazione in Cina?

Quando si parla di denaro, di titoli da investire o di Borsa, i potenti rizzano le orecchie e cercano di stare sempre in guardia. Così succede in Cina, un Paese che ha il costante controllo di tutto. Nel 2019 a Shangai è stato lanciato il mercato STAR ed è stato promosso un sistema di offerta pubblica iniziale, ovvero l’IPO, legato a suddetto mercato. Dopo accurati controlli e minuziose indagini da parte della Securities Association of China (SAC), sono stati riscontrate alcune anomalie riguardo la fissazione dei prezzi. Tali irregolarità hanno coinvolto 19 investitori e un assicuratore è addirittura stato bandito dal partecipare alle sottoscrizioni per gli IPO. Dopo quest’episodio, la SAC ha ribadito che intensificherà i controlli per assicurarsi che nessun altra società abbia aggirato le regole. Il Paese ha come scopo quello di introdurre sempre più nel mercato azionario, questo tipo di sistema, ossia l’IPO.