Pretty Woman: una commedia diventata un vero e proprio cult

"Pretty Woman" è sicuramente uno dei più grandi successi che il cinema abbia mai prodotto. Ecco cosa ha fatto innamorare il pubblico.

0
549

“Pretty Woman” è una famosissima commedia sentimentale pubblicata nel 1990. Il film è stato diretto da Gary Marshall e sceneggiato da J.F Lawton. Il cast include due grandissime stelle di Hollywood: Julia Roberts e Richard Gere. Altri ruoli sono interpretati da Ralph Bellamy, Jason Alexander, Laura San Giacomo ed altri attori. Con un incasso globale di circa 463,4 milioni di dollari ed innumerevoli passaggi nelle televisioni di tutto il mondo, “Pretty Woman” è sicuramente fra i film di maggior successo di tutti i tempi: molti esperti di cinema lo considerano addirittura come la commedia sentimentale di maggior successo in assoluto.

TRAMA: Edward è un ricco uomo d’affari, che grazie ad una tecnica imprenditoriale ben collaudata è diventato praticamente miliardario; Vivian è invece una prostituta. Si tratta di due figure estremamente diverse fra di loro, le cui esistenze si incrociano quando il primo cerca qualcuno che gli dia indicazioni in una località a lui ignota, Hollywood Boulevard. Rapito dalla bellezza di Vivian, Edward deciderà di pagarla quanto basta per tenerla con sé un’intera settimana: la vicenda prenderà però una piega inattesa, che andrà ben oltre il mero rapporto fra una prostituta ed un cliente.

VALUTAZIONE: il film gioca molto bene con il famoso detto “gli opposti si attraggono”: i due attori protagonisti, bravissimi come in tutti i loro lavori, riescono ad interpretare due figure mutevoli nel corso del film, capaci ciascuna di donare un pezzo di sé all’altro rendendo possibile una storia d’amore decisamente improbabile. I toni sono smielati e leggeri quanto basta per permettere alla regia ed alla sceneggiatura di creare un’opera godibile, in grado di essere fruita senza doversi impegnare troppo; questo incontra l’idea abbastanza originale (per i tempi) di creare una vera e propria fiaba ambientata in un mondo realistico, con personaggi che potrebbero esistere davvero: un mix di elementi che ha fatto sì che il grande pubblico si innamorasse letteralmente di questo film. “Pretty Woman” è dunque il classico film leggero ma comunque ben fatto, un lungometraggio in grado di dare messaggi allo spettatore nonostante la sua spensieratezza. In molti sospettano che il copione originale fosse un po’ più crudo e meno smielato, ed in effetti qualche piccola venatura che spinga in questa direzione è presente, tuttavia l’atmosfera generale resta fresca e godibile per tutti.

Di seguito il trailer.

Commenti