Presto i voli Turchia-Israele per i palestinesi della Cisgiordania

0
423
Presto i voli Turchia-Israele

Presto i voli Turchia-Israele per i palestinesi della Cisgiordania, occupata da Israele, saranno autorizzati dall’aeroporto israeliano di Ramon. Vicino alla città turistica di Eilat, sul Mar Rosso. E’ quanto dichiarato dall’Autorità aeroportuale israeliana. E’ una delle iniziative che Israele sta attuando per migliorare le condizioni di vita dei palestinesi sia in Cisgiordania che nella Striscia di Gaza. A seguito delle pressioni degli Stati Uniti per il rilancio dei colloqui di pace a lungo in stallo. E per la creazione di uno stato palestinese indipendente.

Presto i voli Turchia-Israele per i palestinesi della Cisgiordania?

L’autorità aeroportuale israeliana ha dichiarato che a partire da fine agosto ci saranno per i palestinesi, voli bisettimanali dall’aeroporto Ramon di Eilat, città meridionale, ad Antalya, in Turchia. Mentre i voli per Istanbul inizieranno a settembre. I palestinesi della Cisgiordania e di Gaza non hanno un proprio aeroporto. E devono richiedere un permesso aeroportuale difficile da ottenere per utilizzare quello internazionale israeliano Ben Gurion. Tali permessi sono approvati, se non del tutto, poco prima del decollo. E quindi, coloro che desiderano volare all’estero di solito si recano in Giordania per prendere voli internazionali. Per poi raggiungere a un’ora di distanza, la capitale Amman, attraverso un affollato checkpoint. Tuttavia la traversata non è aperta 24 ore al giorno. Costringendo molti viaggiatori a pagare per soggiornare in un hotel prima del volo. Anche le tasse di attraversamento aumentano l’onere finanziario. Gaza è sotto il blocco israelo-egiziano da quando il gruppo militante di Hamas ha preso il potere nel 2007. Pertanto tutti i movimenti in entrata e in uscita dal territorio sono fortemente limitati.

Leggi anche – Al-Qaeda minaccia attentati suicidi in India

Le compagnie aeree

Per la prima volta, i voli estivi verso varie destinazioni in Europa da Eilat inizieranno nei prossimi giorni. Includono voli per Batumi, in Georgia, e Larnaca, a Cipro, con la compagnia aerea israeliana Arkia. Nonché voli per Varsavia e Katowice con la polacca Enter Air. Mentre Pegasus farà volare gli israeliani in Turchia da ottobre, con quattro voli a settimana. Tuttavia le compagnie aeree straniere come Ryanair, Wizzair e Lufthansa hanno iniziato a volare senza scalo verso i vecchi aeroporti di Eilat già nel 2015. Durante i mesi invernali. Dopo che Israele ha offerto loro un sussidio di $ 61 per passeggero sui voli diretti dall’estero.