Presidenziali Bulgaria: vince il presidente uscente Radev

0
261
Presidenziali Bulgaria

Alle elezioni presidenziali in Bulgaria ha vinto il presidente uscente Rumen Radev. Secondo i primi risultati, Radev ha vinto con il 66% dei consensi. Il suo sfidante, Anastas Gerdzhikov, sostenuto dal partito conservatore GERB, ha ottenuto il 32% dei voti. Radev ha chiesto ai partiti di collaborare per far uscire il Paese dalle crisi che lo affliggono.

Presidenziali Bulgaria: cos’è successo?

Secondo gli exit poll in Bulgaria il presidente uscente Rumen Radev ha vinto il ballottaggio delle presidenziali con 66% dei voti. Lo sfidante, Anastas Gerdzhikov, sostenuto dal partito conservatore GERB dell’ex premier Boyko Borissov, ha ottenuto il 32% dei voti. Radev ha guadagnato popolarità sostenendo le proteste anti-corruzione lo scorso anno e nominando due governi ad interim che hanno scavato sulla corruzione nel Gabinetto Borissov. Radev dovrebbe iniziare il suo secondo mandato il 22 gennaio.

Nella sua prima dichiarazione ai media, Radev ha affermato: “Lo status quo non è riuscito a mettere in scena un ritorno nonostante le false notizie e i tentativi di dissuadere le persone dal voto. La Bulgaria ha superato l’esame di democrazia. La gente non ha ceduto ai tentativi di seminare divisione etnica. Il buon senso e il patriottismo hanno prevalso sull’apatia e le bugie”. Radev ha poi detto che i risultati hanno evidenziato chiaramente il desiderio della gente di cambiare, di porre fine con la corruzione, le rapine e l’illegalità e rimuovere la mafia dal potere. Il presidente ha esortato entrambi le parti a lavorare insieme per formare un governo al potere a approvare riforme giudiziarie, oltre a gestire la pandemia di coronavirus, proteggere i più vulnerabili e contenere gli elevati costi energetici.  Il partito anticorruzione di Radev ha vinto alle elezioni parlamentari della scorsa settimana.


Leggi anche: Bulgaria: urne aperte per il ballottaggio presidenziali